Lazio, attacco super!

Lazio, attacco super!

ROMA – Parolo è stato diretto: «Puntiamo alla Champions». Un concetto chiaro e preciso, diretto. Nello spogliatoio della Lazio c’è la convinzione di poter fare l’impresa. Perché oltre alla determinazione quest’anno i biancocelesti possono contare anche sui numeri: la squadra di Inzaghi è nella top ten degli attacchi d’Europa per media gol in base alle partite giocate: con 19 reti in 7 match in serie A, la Lazio è nona in una classifica comandata dal Napoli (25 gol in 7 gare) davanti a squadre del calibro di Paris St. Germain, Barcellona, City e United. A rafforzare le convinzioni di Inzaghi – scrive Leggo.it – c’è poi Immobile. E’ lui l’uomo copertina della Lazio. Era dai tempi di Klose che i biancocelesti non trovavano un bomber così prolifico. Tredici reti da inizio stagione (9 in serie A, una in meno del capocannoniere Dybala, 2 in Europa e altrettante in Supercoppa italiana), è il migliore goleador italiano del continente secondo solo a Leo Messi (14 reti) e a pari merito con Pierre-Emerick Aubameyang, suo ex compagno ai tempi del Borussia Dortmund. Protagonista con la Lazio, Immobile è stato fin qui decisivo anche in Nazionale: contro Israele è stato un suo gol a regalare agli azzurri la vittoria, questa sera guiderà l’attacco contro la Macedonia, penultima sfida del girone. All’andata il 9 ottobre 2016 in quel di Skopje fu grazie a una sua doppietta che l’Italia si impose per 3-2. Inzaghi si sfrega le mani certo che a breve potrà contare su un attacco esplosivo: recuperato Nani, che deve solo ritrovare la forma fisica, manca all’appello solo Anderson, fermo dal 30 luglio per una tendinopatia. Intanto il presidente Lotito gongola: se da una parte la squadra vola, dall’altra il bilancio fa segnare un utile di 11,3 milioni di euro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy