• SEGUI LA LAZIO IN DIRETTA: ACCENDI IL CANALE 85 DELLA TUA TV!

Caicedo, buona la prima da titolare: l’ecuadoriano è sulla strada giusta

L’ex Espanyol ha offerto una prova convicente, dimostrando di poter dare una mano a questa Lazizo

di redazionecittaceleste

ROMA – Da rapace d’area di rigore, ha sfiorato il gol nella prima frazione di gioco, e forse, alla fine, meritava la menzione nel tabellino dei marcatori. La palla non è entrata. O meglio: non dai suoi piedi. La Lazio ha comunque vinto, rimontando, credendoci fino alla fine. E lui è stato uno di quelli che non ha mollato mai: Felipe Caicedo, alla prima partita da titolare, ha ben impressionato.

PRIMA LA SQUADRA

Un attaccante ha sempre voglia di far gol, ma prima viene la squadra. Caicedo lo sa e si è battuto per tutti gli altri compagni: ha rincorso i difensori avversari, mettendo pressione; ha macinato chilometri per cercare spazio, e per lasciarlo ai compagni, attirando su di sé le attenzioni della retroguardia olandese; ha sgomitato e combattuto duelli aerei; infine, soprattutto, ha servito l’assist a Immobile per il 2-2, con un colpo di tacco degno di nota. Un tocco leggero per un attaccante che non è tutto muscoli e combattimento, ma ha anche un piede educato. Poco dopo, con un bel movimento, è riuscito a smarcarsi e a trovare il tiro verso la porta: centrale, inefficace. Ma non importa. Caicedo ha fatto quello che doveva fare, e lo ha fatto bene.

caicedo2

ESPERIENZA E FORZA

L’ecuadoregno è apparso in grande forma in Olanda, sembrava non sentire la fatica: la prestazione di ieri ha messo in luce la forza nelle gambe, la sua resistenza. Un uomo così, in questa stagione, è fondamentale per Inzaghi: servono giocatori pronti, freschi, resistenti. Le tre competizioni lasciano spazio a poco riposo, e Ciro non potrà sempre togliere le castagne dal fuoco. Ora c’è Caicedo, e la Lazio può contarci: dopo anni di pellegrinaggio, dove ha messo in valigia esperienza da vendere, ora l’ex Espanyol aiuterà la Lazio in Italia e in Europa League. Per quest’ultima competizione, l’esperienza è fondamentale. I biancocelesti hanno anche altri elementi navigati, e questo è un bene: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy