non solo lazio

Bangladesh, crolla palazzo: oltre 80 morti. Testimone: “Sembrava un terremoto”

DACCA - Sono almeno 82 i morti e 700 i feriti nel crollo di un edificio nel villaggio di Savar, a 24 chilometri da Dacca. Lo ha riferito Hiralal Roy, medico dell'ospedale Enam. Ma il bilancio è provvisorio e sembra destinato ad aggravarsi....

redazionecittaceleste

DACCA - Sono almeno 82 i morti e 700 i feriti nel crollo di un edificio nel villaggio di Savar, a 24 chilometri da Dacca. Lo ha riferito Hiralal Roy, medico dell'ospedale Enam. Ma il bilancio è provvisorio e sembra destinato ad aggravarsi. Sotto le macerie potrebbe esserci ancora qualcuno. All'interno del Rana Plaza c'erano un mercato, varie fabbriche tessili e la succursale di una banca. E' rimasto intatto solo il piano terra. Il palazzo è crollato di colpo, di giorno, dentro c'erano centinaia di persone.L'edificio di 8 piani è collassato "per un difetto strutturale" ha detto il ministro degli Interni del Bangladesh Muhiuddin Khan Alamgir, che ha annunciato l'apertura di un'inchiesta. Dopo il crollo, nel sobborgo di Dacca sono accorse ambulanze, vigili del fuoco, esercito e migliaia di persone in cerca dei propri familiari. Il ministro della Salute, A.F.M. Ruhal Haque, ha detto che 600 persone sono state salvate. "Abbiamo inviato due persone all'interno dell'edificio e abbiamo estratto almeno 20 sopravvissuti. Ci hanno anche detto che tra 100 e 150 altri sono feriti, mentre una cinquantina di persone è morta sotto i detriti", ha dichiarato Mohammad Humayun, supervisore di una delle aziende che avevano sede nell'edificio. Secondo il capo della polizia locale, Mohammad Asaduzzaman, i proprietari dei laboratori avevano ignorato un'allerta che ieri intimava loro di non consentire l'accesso degli operai perché era stato avvertito un cedimento nella struttura ed erano state notate larghe crepe sulla facciata dell'edificio.

Potresti esserti perso