FM LAZIO REPLAY – Tutte le radio in un click!

** Live Terminato ** ROMA – 14 Marzo 2014 – Tutte le dichiarazioni degli addetti ai lavori e dei loro ospiti riguardanti la Lazio e l’ambiente biancoceleste. Tutto dall’etere Romano e non solo. Tutto raccolto in questo articolo, che sarà costantemente aggiornato dalla redazione di Cittaceleste.it. Alessio Buzzanca, Radiosei: “Il…

di redazionecittaceleste

** Live Terminato **

ROMA – 14 Marzo 2014 Tutte le dichiarazioni degli addetti ai lavori e dei loro ospiti riguardanti la Lazio e l’ambiente biancoceleste. Tutto dall’etere Romano e non solo. Tutto raccolto in questo articolo, che sarà costantemente aggiornato dalla redazione di Cittaceleste.it.

Alessio Buzzanca, Radiosei:Il Valencia ha tritato il Ludogorets. Forse anche la squadra di RadioSei, ben allenata li avrebbe battuti. Quando la Lazio è uscita contro di loro, in sala stampa molti giornalisti dicevano “beh, però sono una squadra organizzata…”. Io sinceramente me li guardavo in maniera strana. Ma come? Ma li avete visti? Una squadra di pippe assolute, hanno i piedi montati al contrario, sembrano degli ubriachi in campo. Noi siamo riusciti ad uscire contro di loro, in un girone pieno di altre pippe“.

Michele Plastino a Radio Manà Manà Sport: “Sulla scia della lettera che scrivevano sul Corriere dello Sport, sulla scia del Tempo, io ho fatto la mia scelta. Non c’è Lotito, voglio cercare di capire i comunicatori della Lazio. Se senti l’amico Franco Capodaglio venite insieme alla mia trasmissione, diamo l’idea che ci si possa riunire, chi raccoglie l’invito mi fa piacere. Mi perdoneranno gli amici della Roma se dalle 22 dedico lo spazio alla Lazio. Il momento è decisivo e non bisogna mollare. In questo momento sono sulle posizioni della Curva, spesso sono stato in contrasto, ma adesso sono con loro. Io andrei solo per dire lei cederebbe la Lazio ad un advisor? Risposta si o no e basta. Io non chiederei neanche l’aumento di capitale, se abbiamo posizioni contrapposte un motivo ci sarà. Io stimo il nemico, tra virgolette, perchè è opposto alla mia mentalità. Io il dialogo lo vorrei con l’avversario, lui no. Dove andiamo? La contestazione nasce perchè lui è un muro. E’ un superego straordinario e un narcisismo psicologico da sturbo. Il mio amico Buonanno di Sky mi dice: “si in fin dei conti i risultati li ha ottenuti” Non puoi capire quello che è lo stato d’animo di chi vive la Lazio quotidianamente. Vi ponete l’interrogativo perchè la gente non va allo stadio? E’ una cosa inusuale che è stata portata avanti da giornali stranieri. In ambito italiano, mi meraviglia l’intervento del Processo del Lunedì, serviva un contraddittorio vero. O per lo meno un insieme di persone variegate, non vassalli in senso buono. Per cui sono convinto che invece con un contraddittorio di giornalisti, sul fenomeno Lazio, interesserebbe in tutta Italia. No questo è un fatto sociale, quasi trasversale che può interessare tutti. Potrebbe incuriosire un servizio scheda a tutti i tifosi d’Italia. Mauro Mazza è un mio amico ma non me la conta giusta, è un messaggio molto amichevole. Mauro ed Enrico sono talmente esperti e bravi, non può essere andata così. Questa può essere una loro corrente ufficiale, ma da tanti anni che faccio questo lavoro gli dico: “Mauro, togli quella giacca”, glielo dico in maniera scherzosa. Mi piacerebbe collaborare in Rai, sulle domande piccanti, si dice a Roma: “A Ripijate sta giacca!”. Io so qual’è il suo pensiero, nel suo ruolo doveva essere neutro, ma l’altra sera non era neutro. Se le domande di Bartoletti sono quelle e c’è il mio amico Pantano, si capisce bene qual è l’indirizzo”.

Guido De Angelis, RadioSei: “La prima cosa che mi viene in mente, questa mattina è Ugo Longo. Una persona che ho nel cuore e che sono cinque anni che è venuta a mancare. Non l’ho letto su nessun giornale, me lo dovevo immaginare. Io ve lo dico subito, è stata una delle persone più care che io abbia mai conosciuto dalla mia vita. Lui venne chiamato da Cragnotti per la storia del passaporto di Veron, ma poi venne coinvolto anche per altro, non solo come avvocato, diventato Presidente di questa società. Abbiamo conosciuto una figura di una eleganza senza confronti. Poi arrivò Lotito e finì l’avventura“.

Mauro Mazza a RadioSei: “Al processo del Lunedì, abbiamo invitato Lotito per avere da lui una prima occasione del tanto auspicato confronto. Ho suggerito un paio di domande, ma Lotito ha questa straordinaria capacità di intortare l’interlocutore e di non rispondere alle domande che uno pone. Alcuni passaggi sono stati infatti surreali, come quando ha parlato del pullman. Il suo è un modo particolare di parlare, di prendere tempo, come quando una squadra fa melina a centrocampo. Poi l’uscita sullo scudetto del 2000, (“l’ho pagato io”) Non è vero, non è vero: i conti andarono male dopo la cessione di Cragnotti. E’ stata un’uscita sgradevole. Sento parlare di 10,100,1000 domande a Lotito, ma se non c’è la volontà di aprire un dialogo, sicuramente preferisco scorrere il mio tempo in maniera migliore”.

Massimo Piscedda, RadioSei: “La domanda che vorrei fare io a Lotito, è quella che farei a tutti i presidenti. Gli chiederei: perchè acquistare giocatori che giocano poco e con uno stipendio alto? E’ un controsenso. Questa è l’unica domanda che farei”.

Stefano Benedetti, Radio Radio:Anderson? Beh, questo ragazzo cercava una rivalsa personale in Europa League. Su quel rigore è andato in maniera troppo precipitosa certo, ma i rigori li sbaglia solo chi li tira: anche Conti, Baggio e molti altri hanno fatto errori dal dischetto. Nel momento in cui tu hai un giocatore che può dare qualcosa di importante, tu Reja dovresti metterlo in campo e dargli tempo, così come ha fatto con Biglia. Parlo di Reja perchè non voglio infierire su Lotito, altrimenti dovremmo dire che c’è stato un altro flop di mercato. Il Cagliari? é una squadra strana, un po’ pazzerella. Non sai mai come può andare a finire una partita con loro. La Lazio deve dare il meglio di sè cercando di strappare tutto quello che c’è da strappare, pur sapendo che non sarà un match facile“.

– In attesa di dichiarazioni

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy