FM LAZIO – Focolari: “Petkovic ha distrutto Dias”

** Live dalle 7.00 alle 20.00 ** ROMA – 25 Marzo 2014 – Tutte le dichiarazioni degli addetti ai lavori e dei loro ospiti riguardanti la Lazio e l’ambiente biancoceleste. Tutto dall’etere Romano e non solo. Tutto raccolto in questo articolo, che sarà costantemente aggiornato dalla redazione di Cittaceleste.it. Furio…

di redazionecittaceleste

** Live dalle 7.00 alle 20.00 **

ROMA – 25 Marzo 2014 Tutte le dichiarazioni degli addetti ai lavori e dei loro ospiti riguardanti la Lazio e l’ambiente biancoceleste. Tutto dall’etere Romano e non solo. Tutto raccolto in questo articolo, che sarà costantemente aggiornato dalla redazione di Cittaceleste.it.

Furio Focolari a Radio Radio: Klose non lo confermerei. Biava e Dias si, ma non da titolari. La Lazio deve voltare pagina. Il tedesco non è più affidabile. Quando ha giocato, quest’anno, ha giocato male. Uno così non serve, frena gli altri. Mauri lo stesso. Giocatori di una certa età che non ti danno più forza e sicurezza, vanno mandati via. La Lazio è una squadra con ambizioni completamente diverse della Roma, ma gli servono ruoli simili ai giallorossi Perea e Anderson vanno mandati da qualche parte a rifarsi le ossa. C’è Cataldi che sta giocando bene in serie B, lo puoi riprendere e c’hai un giocatore importante, alcuni giocatori della Primavera che sono fortissimi vanno mandati fuori, mandiamo anche Perea e Anderson da qualche altra parte. Mandare 5 o 6 primavera in prima squadra è una scelta azzardata, sono seconde o terze scelte, se sei Messi allora puoi fare il grande salto, come ha fatto Keita in prima squadra. Perea di occasioni ne ha avute tante, ma le ha sprecate. Il fenomeno svizzero (Vladimir Petkovic ndr) ha distrutto Dias.

Franco Melli a Radio Radio: “Dipende da quello che succederà, noi ragioniamo che rimarrà Lotito a meno di qualche colpo di scena. Se Lotito vuole fare cose importanti, la squadra la devi cambiare tutta. Lulic e Marchetti vanno via, su Klose non ci puoi contare più, è un valore aggiunto. Devi ripartire da Keita, gli esterni, Konko è un giocatore passabile ma c’è d meglio, Radu sì Biglia sì, Ledesma sì, Onazi sì. Se c’è una offerta importante Candreva lo venderei, il centrocampista romano è l’anticalcio.”

Alessio Buzzanca, Radio Sei: “Klose non ci sarà domani, dove è la novità? Salta sempre tante partite, ogni anno, non è una cosa nuova.

Vincenzo D’Amico a Radio Manà Manà Sport: “Mi piacerebbe che il tifoso laziale fosse più presente nella vita della Lazio. In questa fase veniamo relegati da una parte, senza poter essere parte integrante della SS Lazio. Vorrei inoltre, che le mie parole fossero interpretate nel modo giusto. Il mio giudizio nei confronti di Lotito, non ha nulla a che vedere con i giocatori. Finché indosseranno quella maglia saranno sempre i migliori. Quando esprimo un opinione sui calciatori, lo faccio sempre per il bene della Lazio. Lo stesso Keita, che personalmente reputo un gran prospetto, deve ancora crescere e dimostrare le proprie qualità. I ragazzi non hanno colpe.Io non chiedo a Lotito di costruire una Lazio da scudetto, ma pretendo, da tifoso laziale, rispetto e correttezza. E’ questo ciò che molti, al di fuori di Roma, non riescono a capire. La contestazione non è figlia dei risultati poco positivi, ma solo di atteggiamenti atti a denigrare il tifoso laziale“.

Francesco Scarcelli, Radio Manà Manà Sport: “Qualsiasi decisione che venga presa dalla Curva Nord, deve essere accettata e sostenuta da tutti noi. I ragazzi della Curva, sono il nostro ultimo baluardo e coloro che in questi anni, a prescindere dalle situazioni, ci sono sempre stati. Posso avere anche un’idea diversa, ma mi rimetterò, sempre e comunque, al volere di quei ragazzi. Ho deciso di ritirare il mio inno, poiché da tifoso laziale, non mi sento più rispettato. Ho voluto dimostrare a tutti, che Scarcelli è un uomo libero, e non riceve nulla da questa gestione. Riprendiamoci la nostra Lazio e sempre e comunque “Libera La Lazio“.

Guido De Angelis, Radio Sei: “Ho invitato tante volte Tare, l’ho chiamato, ma lui non mi ha mai risposto, mi piacerebbe avere un confronto con lui, è troppo facile non parlare. Non si confronta mai con noi della comunicazione, mi piacerebbe avere un direttore sportivo che parla tutte le mattine e può così confrontarsi e parlare delle sue scelte.

Mario Facco a Radio Sei: “Mi aspetto una Lazio più alta e meno attendista, spero che il Genoa non giochi come hanno fatto con la Juventus, allora sarà dura. Mi da meno preoccupazione la Lazio in trasferta che in casa e la fa meglio se cerca di fare la partita. Tre punti a Genova sarebbe importanti, a noi interessa il Parma.

Andrea Agostinelli a Radio Sei: “Sarà una partita fisica, hanno degli esterni di grande intensità e velocità, loro fanno un 3-4-3, Antonelli e Motta hanno grande gamba, li sarà un grande duello con Candreva e Keita, Konatè ti può creare problemi. Sculli e Fetfatsidis sono molto temibili. Se faccio tre punti con il Parma sarebbe importante e uno a Genova, guarda dove mi trovo.

Guido De Angelis, Radio Sei:Pare che la Lazio abbia puntato su Maccaroni, ma chi ci crede più? (Ride ndr.) Ad avercelo Maccarone adesso, pensa come stiamo messi. Oggi faccio i complimenti al Corriere dello Sport aggrappati a Klose, 45% per Klose, 30% Mauri 15% Postiga, 10% Perea contro il Milan. Perea quasi quasi lo farei giocare centrale di difesa, hai visto come picchia? Ma che gli potrebbe dire Totti a Obama? Non te sto a capì che dici? Quest’anno credo che Don Matteo ce lo spariamo noi, ma non è detta ancora l’ultima parola, dobbiamo sperare che crolli qualcuno li davanti. I tifosi della Nord hanno chiesto scusa, ma lassù qualcuno chiederà mai scusa? Novaretti va bene per fare un campionato da centro classifica.

Jacobelli, RadioRadio: “Il Genoa adesso sta bene, ha la testa all’ombra. La salvezza ad inizio stagione sembrava un miraggio, adesso è cosa concreta. Le assenze nelle fila della Lazio, inducono a pensare che sia favorito il Genoa, anche grazie al gioco ridato da Gasperini. Sul futuro: Bisogna capire quale Lazio verrà costruita per capire anche che ambizioni ha. Ci sono 27 punti a disposizione ora e vedremo che piazzamento finale avrà”.

RadioRadio, Benedetti: “A Genova Postiga? Reja nel dopo partita di Lazio – Milan ha detto “E’ una settimana che si allena con noi…” in sostanza adesso gli attaccanti a disposizione sono Perea e Keita, poi ancora c’è Kakuta, che doveva essere un rinforzo di gennaio, ma ancora lo dobbiamo capire bene. Sulla protesta:Se qualcuno mi chiamasse per andare a ricoprire un ruolo prestigioso in un’azienda, sapendo di trovare un ambiente ostile…ci andrei ugualmente. Se un giorno il Presidente Lotito dovesse abdicare perchè stanco dei tifosi, se dovessi comprare la Lazio, ci penserei due volte.  Rispondendo a Xavier…non c’è nessun progetto”.

– In attesa di dichiarazioni

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy