FM LAZIO LIVE – La Nord: “Ci saranno gli Eagles”

** Live dalle 7.00 alle 20.00 ** ROMA – 15 Aprile 2014 – Tutte le dichiarazioni degli addetti ai lavori e dei loro ospiti riguardanti la Lazio e l’ambiente biancoceleste. Tutto dall’etere Romano e non solo. Tutto raccolto in questo articolo, che sarà costantemente aggiornato dalla redazione di Cittaceleste.it. La…

di redazionecittaceleste

** Live dalle 7.00 alle 20.00 **

ROMA – 15 Aprile 2014 Tutte le dichiarazioni degli addetti ai lavori e dei loro ospiti riguardanti la Lazio e l’ambiente biancoceleste. Tutto dall’etere Romano e non solo. Tutto raccolto in questo articolo, che sarà costantemente aggiornato dalla redazione di Cittaceleste.it.

La Curva Nord, Radio Sei: Avevo preparato una apertura per ricordare Mirko Fersini, fatta da un grandissimo laziale sulla Voce della Nord. Ho dovuto cambiare tutto, era una telefonata che aspettavo con ansia, ero un attimo teso. Alla fine Claudio mi ha telefonato e mi ha comunicato che il 12 maggio, in curva Sud con lo striscione lungo ci saranno gl Eagles Supporters, mi sono emozionato tantissimo a questa notizia, è un ricordo per tutti di noi, l’aquila stilizzata ci sono persone che ce l’hanno tatuata addosso.

Nando Orsi, Radio Radio: “Senza Keita la Lazio sarebbe stata di un anonimo assoluto. C’è sempre lo sciopero del tifo che è sempre fondamentale, non c’è mai stato bene parlare della Lazio. Penso che possa avere delle conseguenze se la situazione non cambia. Adesso mancano poche partite se non farà una campagna acquisti degna, tanti giocatori non vorranno venire alla Lazio, perchè vuoi giocare con 50000 spettatori.La Lazio ha finito i bonus per l’Europa League.

Bruno Giordano, Radio Manà Manà Sport: Non ha senso attaccarsi ad eventuali errori arbitrali. Gli errori commessi dagli arbitri nel calcio sono sempre esistiti e sempre esisteranno. Gli episodi una volta sono a favore ed una volta no. La Lazio quest’anno poteva avere un paio di punti in più, ma comunque i valori tecnici sono questi. Preferirei che Tare parlasse dei suoi errori e di quelli di Reja, piuttosto che degli arbitri. Ancora non riesco a capire il senso della sostituzione Anderson- Novaretti. Il brasiliano, fino a quel momento, mi era sembrato uno dei migliori in campo e sicuramente non meritava di uscire. Ma poi un giocatore come Novaretti, alto e pesante, non puoi farlo entrare senza un minimo di riscaldamento. Fatico veramente a trovare una motivazione seria a questa sostituzione. La Lazio è diventata una squadra operaia con pochissima tecnica a disposizione. La cessione di Hernanes ha ridotto ulteriormente quel tasso qualitativo a disposizione della Lazio. In questa Lazio non c’è futuro. Lo stesso Reja, mi sta deludendo sempre più. Mi spiegate perchè, la Lazio, a prescindere dall’avversario, si schiera a specchio, pensando prima a limitare i danni e poi ad offendere?. Con questa mentalità non si arriva da nessuna parte“.

Francesco Scarcelli, Radio Manà Manà Sport: Ci stiamo avvicinando lentamente ad un vento importantissimo che si terrà il 12 Maggio. “Di Padre in Figlio”, sarà l’occasione giusta per riunire interamente il popolo laziale. Ora, cerchiamo di riempire la Curva Maestrelli, affinché il colpo d’occhio sia ancora più imponente. In questo momento sono arrabbiato con tutti i quotidiani romani. Ieri ” La Lazio Siamo Noi” è riuscita a far chiarezza sulla questione “Stadio Flaminio”; e nonostante questo nessun quotidiano, stamattina, da la giusta importanza a questa notizia. Stanno cercando di innalzare una cortina di fumo agli occhi dei tifosi laziali. Non facciamoci abbindolare; la nostra protesta, pacifica e civile, deve continuare ad oltranza“.

De Angelis, RadioSei:Io non capisco il Corriere dello Sport, il giornale della gente. Mi sembra si siano allontanati dalla Lazio. In un periodo di crisi oggi trovi il record dei marcatori internazionali e sembra vada tutto bene. Capisco che non è facile, ma facciamo sentire, boh. Devo essere sincero, tanta gente non lo acquista più, io ancora, ma sono in crisi. Per me è un’istituzione: cappuccino, cornetto e Corriere dello Sport. E’ stata la mia vita e rimarrà il mio giornale preferito”.

Pino Wilson,RadioSei: “Il 12 Maggio ci saranno 160 steward ed 80-90 volontari. E’ una notizia ufficiale. Ho dovuto prenderli perché a norma di legge, servono in una manifestazione sportiva dove sono attese almeno 50.000 persone. Confermo anche i tre calciatori della Lazio che avevamo richiesto”:.

Massimo Piscedda, RadioSei: “Campionato finito? Lo era già prima. La realtà è quella. Giovinco, in altri campionati, giocherebbe titolare. Pensate a Rafinha e Coutinho. E’ la mentalità italiana che ti porta ad escludere quel tipo di giocatore. C’è una mentalità più difensiva che offensiva. La Lazio si deve riorganizzare. Io sono sempre dell’idea che i dirigenti hanno prodotto rose di 30-35 giocatori inutili. Se non riesci a mandarli via, non puoi fare più nulla. Se hai calciatori che giocano poco, male, e prendono tanto, ti bloccano il mercato”.

Gianluca La Penna, RadioSei: “Il record di marcatori internazionali della Lazio può essere visto anche da un’altra prospettiva. C’è, perché non c’è più un italiano. Solo 2 calciatori del nostro paese hanno segnato, Candreva e Mauri. Vediamo anche così. Sul mercato? Preferisco Giovinco a Quagliarella”.

– In attesa di dichiarazioni

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy