Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

Lazio viola di rabbia allo scadere!

Questo il commento alla fine del match contro la Fiorentina

redazionecittaceleste

ROMA - Questa è casa sua, a Roma è diventato pure goleador: de Vrij centra la porta per la terza volta in questo campionato. Dopo Napoli e Sassuolo, svetta in cielo e prende il volo. Va incontro alla punizione di Luis Alberto e la incornicia all'angolino di testa. Poi corre verso la tribuna a più non posso, alza i pugni e giura amore. Stefan ora deve firmare per il club che lo ha lanciato. Intanto, con questa rete, Stefan lo ha subito risollevato. Scordatevi del derby, al fianco di de Vrij Bastos ritrova sicurezza nell'urbe. Tutta la Lazio risorge. L'inizio biancoceleste non è dei migliori: la Fiorentina è aggressiva e Immobile e compagni subiscono ben due contropiedi. Poi però al 21' sale in cattedra, Luis Alberto: suo il primo tiro velenoso a giro che Sportiello devia in corner. Poi due assist su scavetto, che Parolo e Lulic si divorano sotto porta. A centrocampo comunque non c'è più la coperta corta: Milinkovic fa a spallate, Leiva torna di roccia, solo Parolo – dopo la Nazionale – non sembra ancora in forma. Eppure, prima della fine del primo tempo, reclama un rigore solare. L'arbitro Massa non si avvale della Var.

RIPRESA

"Nella ripresa Parolo si divora un'altra rete, la Fiorentina torna ad attaccare e rimane in partita. Per fortuna Strakosha neutralizza tutti i tiri deboli dalla distanza. Dall'altra parte ci prova Immobile a chiudere il match con un'insidiosa conclusione a giro, ma Sportiello ci mette la manona in allungo. E nel finale il portiere viola si ripete con un riflesso su una capocciata ravvicinata di Parolo, pure sfortunato oltre a non essere in giornata. Ancora di meno Caicedo, che allo scadere regala il rigore per il pari viola. Alla Lazio resta solo la rabbia.

"Cittaceleste.it

Potresti esserti perso