Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

Var comune, nemmeno mezzo gaudio

Questo il commento al termine della sfida contro la Roma

redazionecittaceleste

"ROMA - Non sempre si può vincere, anche se con la Roma è più brutto perdere. La sosta continua, la Lazio non è ancora tornata e non si sveglia per il derby. Non è successo niente, anche l'anno scorso i biancocelesti persero la sfida d'andata. Adesso diventa però fondamentale recuperare la condizione per evitare un'altra frenata. Peccato, la stracittadina poteva andare diversamente, ma le Nazionali hanno condizionato prestazione e risultato evidentemente. Immobile non è nemmeno con metà delle forze, Luis Alberto paga il debutto. Dietro non c'è Wallace, ma stavolta è Bastos a crollare di testa. Perora lasciamo alla Roma quest'inutile festa.

"PRIMO TEMPO

"E' davvero il derby delle prime volte. Non era mai successo che la Sud applaudisse la Nord per la coreografia: una gigantografia in onore di Gabriele Sandri al fianco dell'aquila biancoceleste. Mamma Daniela commossa, al suo fianco anche papà Giorgio e Cristiano in campo, pochi giorni dopo la ricorrenza del decennale della morte del giovane dj romano. Poi ecco il fischio dell'arbitro Rocchi, ma anche – dopo una manciata di minuti – l'esordio del Var nella stracittadina: in realtà l'intervento è impercettibile, ma non è un caso che venga annullato con la sbandierata tardiva del guardalinee un gol alla Lazio per fuorigioco d'Immobile. Finisce su un altro colpo di testa di Ciro, su una bella sgroppata di Marusic, il primo tempo biancoceleste. Perché, per il resto, costruisce molto più la Roma: al 20' Dzeko in torsione sfiora la rete di testa: al 36' bravissimo Strakosha sul piattone angolato al volo del bosniaco sugli sviluppo di un corner.

"RIPRESA

"I biancocelesti sembrano timorosi, stanchi e nervosi nei primi 45'. Luis Alberto gironzola, Milinkovic sgomita, Leiva talvolta è in ritardo e Parolo affannato. La difesa regge bene, ma inizio ripresa Bastos frana in area su Kolarov ed è rigore: Perotti trasforma dal dischetto. Provato dall'errore, Bastos va nel pallone e ne perde uno a centrocampo che porta al raddoppio di Nainggolan con una fucilata rasoterra. Inzaghi prova i cambi della disperazione: dentro Lukaku e Nani. E su un cross del portoghese, Manolas la tocca di mano. Rocchi grazie alla Var si rende conto e concede il penalty: Immobile segna il quindicesimo centro, nella classifica cannonieri sempre più involato. Servirà però il ritorno per vincere il suo primo derby di campionato.

Cittaceleste.it

Potresti esserti perso