Lazio C5 femminile, vittoria e primato consolidato insieme al Cugino di Campagna

Nella prima gara di un febbraio di fuoco, la Lazio batte la Woman Napoli per 12-2. Un mese importante per le biancocelesti che domenica prossima affronteranno la delicata trasferta a Sora e poi, il 22, il big match con il Montesilvano secondo in classifica. Big match che arriverà cinque giorni…

di redazionecittaceleste

Nella prima gara di un febbraio di fuoco, la Lazio batte la Woman Napoli per 12-2. Un mese importante per le biancocelesti che domenica prossima affronteranno la delicata trasferta a Sora e poi, il 22, il big match con il Montesilvano secondo in classifica. Big match che arriverà cinque giorni prima delle finali di coppa Italia che si svolgeranno a Pescara (27-28 febbraio/1 marzo).

 

Partita quella tra la Lazio e il Napoli caratterizzata dalle tante assenze: Marcella Violi, Carla Vanessa e Marta Schirò infortunate tra le fila biancocelesti (dovrebbero tornare tutte e tre per la gara interna contro il Montesilvano), Napoli, Giannoccoli e Politi per la Woman squalificate. E poi la presenza del tecnico della Woman Napoli, Enzo Tramontana che portò allo scudetto quella Pro Reggina di cui facevano parte Pamela Presto, Valentina Siclari, Marcella Violi e Martina Cacciola oggi alla Lazio. Sugli spalti un ospite speciale, Silvano Michetti dei Cugini di Campagna (nella foto con gli Orgogliosi).

 

La cronaca: Lazio che partiva subito a mille con Ana Catarina tra i pali, Presto centrale, Ceci e Cely Gayardo sulle fasce a supporto del bomber biancoceleste Luciléia. E il primo gol non tardava ad arrivare con un tiro preciso di Cely Gayardo. Nei due minuti successivi, poi, ancora due reti stavolta messe a segno da Luciléia e Siclari. Napoli che provava ad attaccare ma era sempre la Lazio a tenere le fila del gioco bersagliando un’ottima Silvana Macchia, estremo difensore del Napoli. A cinque minuti dalla fine del primo tempo anche Ceci entrava nel tabellino dei marcatori seguita, prima dalla sirena, dal capitano Pamela Presto. Cinque giocatrici diverse, quindi, a segno nei primi venti minuti. Nella ripresa la musica non cambiava: Lazio subito aggressiva che trovava il gol dopo due minuti con Luciléia che di fatto dava il via alla goleada. A metà del secondo tempo, un minuto di sana follia: prima Siclari atterrava in area di rigore Mezzatesta, giallo e rigore segnato proprio da Mezzatesta. Nell’azione successiva Macchia atterrava Corio stavolta nell’altra aera di rigore con conseguente giallo e rigore per la Lazio. Corio dal dischetto sbagliava ma De Angelis era lesta sulla ribattuta a metterla in rete. Nel finale in campo anche le juniores Natoli e Grieco, proprio  quest’ultima a 37 secondi dalla fine trovava la sua prima rete in serie A. Tiro libero per la Woman a due secondi dalla sirena segnato da Mezzatesta per la sua doppietta personale.

 

Alessia Grieco al suo primo gol in serie A: “E’ stata un’emozione unica, Cely mi ha detto vai sul secondo palo e li mi sono fatta trovare. Sono contenta perché il mio primo gol in serie A è arrivato in un momento personale un po’ delicato che sto vivendo. Giocare con loro è un onore e spero di potermi allenare di più magari qualche sabato mattina per crescere e avere l’occasione di migliorare sempre più”.

 

 

Il tabellino:

 

S.S. Lazio – Woman Lazio  12 – 2 (p.t. 5 – 0)

 

S.S.Lazio: 1 Ana Catarina, 5 Presto, 7 Siclari, 8 Grieco, 9 Cely Gayardo, 10 Luciléia, 12 Giustiniani, 16 Natoli, 19 Corio, 21 Guercio, 22 De Angelis. All. Petricca

Woman Napoli: 1 Macchia, 3 Romeo, 9 Mezzatesta, 10 Filocaso, 19 Mendolia, 18 Pugliese, 22 Panarello. All. Tramontana

Arbitri: Di Stefano (Albano Laziale), Sgueglia (Civitavecchia) CRONO: Zannola (Lido di Ostia)

Reti: 4° Cely, 5 Luciléia, 6° Siclari, 15° Ceci, 17° Presto, 22° Luciléia, 24° e 25° Ceci, 27° e 28° Luciléia, 30° Mezzatesta, 31° De Angelis, 39° Grieco, 39° Mezzatesta

Note: ammoniti Siclari, Macchia

(fonte:sslazio5femminle.it)

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy