• SEGUI LA LAZIO IN DIRETTA: ACCENDI IL CANALE 85 DELLA TUA TV!

Inzaghi: “Servirà una grande partita per battere il Milan. Nani sarà pronto tra quindici giorni, non conoscevo Neto e Jordao…” – RIVIVI IL LIVE

Ecco le sue dichiarazioni

di cittacelesteredazione

ROMA- Una partita importante, quella di domani contro il Milan. Uno scontro con vista Champions, un banco di prova che potrà far capire le reali ambizioni della Lazio in questo campionato. Per presentare il match dell’Olimpico è intervenuto alle 14 in conferenza stampa dal centro sportivo di Formello il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi: Le parole di Montella? C’è un buon rapporto con lui, ha detto parole giuste, che mi aveva detto anche personalmente. Sono in credito nei confronti con le sue squadre. Domani sapremo cosa andremo ad affrontare, incontriamo una squadra costruita per vincere, che ha comprato grandi giocatori spendendo tantissimo. E’ sicuramente un banco di prova molto importante per noi. Abbiamo defezioni importanti, avrei voluto affrontarli con tutti gli effettivi ma ci vorrà ancora un po’ di tempo, ad ogni modo ci siamo preparati molto bene. Il Milan è partito bene, ha subito solamente un gol in questo avvio di stagione. La squadra ha già un’ identità, noi abbiamo mantenuto il nostro organico e domani dovremo fare una partita sopra le righe per portare a casa il risultato.

Bastos? Il suo impiego è una possibilità. E’in grande crescita, con tutte queste partite sicuramente giocherà, non so se ci sarà contro il Milan, valuterò domani. Ho anche Luiz Felipe a disposizione, che sarà molto utile in questa stagione.

Felipe Anderson? Ha un problema importante che sta cercando di risolvere insieme allo staff medico. E’ un problema che vogliamo risolvere al meglio e ci sarà bisogno di tutto settembre per vederlo di nuovo in campo.

Un parere sul mercato? Dovrò essere bravo io a far rendere la squadra al massimo. Nani è un grande giocatore, molto disponibile, purtroppo è infortunato e in quindici giorni sarà in campo. Non conoscevo i portoghesi, è stata un’intuizione della società, quando saranno pronti gli darò una chance.

Biglia? Gli auguro il meglio perchè è stato straordinario con me, mettendosi a completa disposizione. Con me si è sempre comportato in modo splendido, domani sarà osservato speciale, è uno dei top in Europa nel suo ruolo.

Milinkovic? Sergej deve lavorare su se stesso, continuare a migliorarsi e a crescere, allenandosi bene come ha fatto l’anno scorso visto che quest’anno avremo tante partite. Deve continuare a crescere perchè è uno dei giocatori più importanti che abbiamo in rosa.

Immobile? E’ partito benissimo, con cattiveria e determinazione. E’ importantissimo per noi anche all’interno del gruppo.

Il Milan è più forte della Lazio? Si sono mossi benissimo sul mercato con grandi investimenti. Sono molti forti e con grandi individualità. Domani dovremo essere bravi a far valere le nostre qualità.

Pochi difensori? Keita è stato sostituito, in difesa avevamo puntato su un elemento ma purtroppo non siamo riusciti a prenderlo nelle ultime ore. Fino a Natale dovremo andare avanti con i nostri 5 difensori, includendo anche Luiz Felipe che verrà integrato al meglio.

Borini? Mi è sempre piaciuto, sia a me che a Tare. Eravamo vicini, ma poi si è inserito il Milan e l’ha convinto con uno stipendio più alto.

Qual’è l’obiettivo di quest’anno della Lazio? Quest’anno le avversarie si sono rafforzate molto. Le milanesi sono cresciute, e anche le altre si sono rinforzate. Noi dovremo rimanere in alto, pur non potendo preparare le partite bene come l’anno scorso per i molti impegni ravvicinati.

Lucas Leiva? Si è inserito alla grande, è un ragazzo disponibile che fa ormai parte del gruppo. E’ un leader e un trascinatore che ci aiuterà tanto.

Europa League? E’ un piacere giocarla, dobbiamo essere sempre in Europa. I tre impegni saranno difficili da gestire, ma siamo carichi per fare del nostro meglio in questa competizione che abbiamo sudato a conquistare.

Lukaku? E’ un giocatore importante che doveva risolvere dei problemi fisici e ha dovuto rallentare la preparazione. Con tutte queste partite arriverà il suo momento e dovrà farsi trovare pronto. Per ora la sua condizione gli permette di essere al massimo solo per mezzora.

Chi fara la partita domani? Noi stiamo preparando la nostra partita. Vedremo come si svilupperà il match, anche loro faranno la loro partita per portare a casa il risultato.

Il 3-5-2 come modulo preferito? Al di là dei moduli conta l’interpretazione della partita da parte della squadra, ho giocatori maturi che mi permettono di cambiare modulo anche a gara in corso. Ora comincerà un ciclo importante di partite, abbiamo delle carenze in attacco a causa degli infortuni, sicuramente faremo un po’ di tournover per mantenere la stessa intensità in tutte le gare.

Il tridente Nani-Immobile-Felipe Anderson? Non sarà un problema schierarli insieme, sono dei grandi giocatori. Dipenderà dalla partita e dall’avversario”.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy