• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Andreazzoli: “Vengo ricordato per il 26 maggio: partita orrenda, decisa da un palo e una smanacciata”

Andreazzoli: “Vengo ricordato per il 26 maggio: partita orrenda, decisa da un palo e una smanacciata”

Ecco le sue dichiarazioni

di cittacelesteredazione

ROMA- 26 maggio. Una data che rimarrà nella storia di Roma. Tripudio e estasi per alcuni, lacrime e rimpianti per altri. Ai microfoni de La Repubblica ha parlato Aurelio Andreazzoli, ex tecnico di quella Roma che perse la finale di Coppa Italia contro la Lazio. Anche a distanza di anni è difficile trattenere la rabbia: “Mi hanno massacrato perché noi abbiamo preso un palo e loro hanno segnato su una mezza smanacciata di Lobont. Una partita orrenda, giocata male da tutte e due. Ma nessuno ricorda i miei numeri sulla panchina: la miglior difesa dopo la Juventus, presi la squadra 9 punti dietro alla Lazio e le arrivammo davanti, inventai Pjanic regista, battemmo i bianconeri e creai un team che è ancora in Prima Squadra. Ma quello di Roma è un ambiente privo di capacità di valutazione”.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy