Immobile in vetta per la scarpa d’oro… Per gol e assist!

Meglio di Falcao e Messi, meglio dei suoi predecessori nella storia del campionato italiano. Ora meglio pure di Luis Alberto dopo i tre passaggi filtranti per Bastos, Marusic e Nani

di redazionecittaceleste

ROMA – Re d’Europa, principe azzurro del mondiale. Immobile non si ferma più. Al massimo si concede una giornata di riposo, non solo a Bologna, ma anche con moglie, figlie e parenti a Torre Annunziata. Ieri è tornata al Vigorito è tornata l’abbuffata. Ecco un altro centro per salire a quota 14 nella classifica cannonieri, ma non solo. Adesso Ciro è primo anche nella corsa alla scarpa d’0ro. 28 punti, superati i due estoni Prosa e Sappinen fermi a 27. Quarto posto per Falcao (26), quinto il vincitore uscente Lionel Messi (24), al sesto gradino c’è Gordeichuk del Bate Borisov a quota 22.5.  Nella settima posizione appaiati Icardi, Dybala e Cavani a 22. L’attaccante nerazzurro, tuttavia, sarà impegnato stasera a Verona e potrebbe scalare qualche posizione  in questa top ten aggiornata dalla Uefa:

1) Immobile (Lazio) 28 punti (14 gol x 2 coefficiente)
2) Prosa (Tallinn) 27 punti (27 x 1)
2) Sappinen (Flora) 27 punti (27 x 1)
4) Falcao (Monaco) 26 punti (13 x 2)
5) Messi (Barcellona) 24 (12 x 2)
6)  Gordeichuk (Bate) 22,5 punti (15 x 1,5)
7) Icardi (Inter) 22 punti (11 x 2)*
7) Dybala (Juventus) 22 punti (11 x 2)
7) Cavani (Psg) 22 punti (11 x 2)
7) Gohou (Kairat) 22 punti (22 x 1)

STORIA
Segna come se non ci fosse un domani, ma anche ieri. Perché Immobile è il migliore pure se lo paragonate col passato. Mostri sacri del gol adesso s’inchinato di fronte al suo fiuto. Dal 2000 a oggi, nessuno aveva visto la porta più di Ciro. Da Toni a Shevchenko, passando per Trezeguet e Batistuta, la media del napoletano è senz’altro la più evoluta.

IMMOBILE

Riduttivo però guardare solo al nuovo secolo, davanti a Immobile nella storia – all’undicesima giornata – solo in due non prendono ancora lo scivolo: Angelillo al primo posto nella stagione 1958/59 con 19 reti e Mandredini nel 1960 con 15.

ASSIST

Non solo gol a profusione, Immobile sale sul tetto dei grandi anche per generosità. Nessun agoismo, Ciro ci mette il cuore. Fra assist e reti adesso è a quota 20, più di Messi (15), Falcao (14) Cavani (13), Dybala e Mertens (12) o Neymar (11). Con sei passaggi vincenti è in testa anche nella classifica dei cinque campionati top d’Europa. Ha raggiunto il trio composto da David Silva, De Bruyne e Guardado e superato in casa Luis Alberto. Anche se il match in famiglia è ancora aperto. Per la felicità della Lazio, ora a 31 gol su 114 tiri, il 27.2% trasformato: solo la Juve (29.7%) ha una percentuale di conversione superiore alla Lazio in Serie A.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy