PRIMAVERA – Tecnico nuovo stesso successo

PRIMAVERA – Tecnico nuovo stesso successo

di FRANCESCA CUCCUINIFORMELLO – Cambia il tecnico ma non cambia la melodia. E’ sempre festa nel campo di Formello dedicato a Mirko Fersini. La formazione biancoceleste viene nuovamente aiutata dall’innesto di Beppe Sculli che anche stavolta porta a casa il suo gol importante per riconfermarsi primi allontanando l’ostacolo Juve Stabia…

di FRANCESCA CUCCUINI

FORMELLO – Cambia il tecnico ma non cambia la melodia. E’ sempre festa nel campo di Formello dedicato a Mirko Fersini. La formazione biancoceleste viene nuovamente aiutata dall’innesto di Beppe Sculli che anche stavolta porta a casa il suo gol importante per riconfermarsi primi allontanando l’ostacolo Juve Stabia che rimane ancorata alle ultime posizioni di classifica. Simone Inzaghi si presenta preparato e riesce a far fronte anche alla “comproprietà” casalinga di Elez che ha potuto disputare poco più di un tempo per poi raggiungere la prima squadra già in volo per Udine. Torna Tounkara che per questo nuovo anno ha già messo a segno il primo gol e la prima interessante prestazione fatta di sacrificio e suggerimenti importanti per i compagni.

 

Manca Fiore e manca Palombi: si accomodano entrambi in panchina. Sembra quasi un torun over, ma tutti sanno il valore di questa rosa in cui tutti sono importanti o riescono a diventarlo anche solo in novanta minuti. Suonano tutti lo stesso spartito che Bollini gli ha lasciato in eredità: Inzaghi dirige senza paura e senza deludere chi ancora continua a riempire gli spalti e seguire gli aquilotti del futuro. Ci mette lo zampino anche Lombardi perima della doppietta personale di Tounkara che chiude definitivamente la partita e regala a Simone Inzaghi la gloriosa uscita dal campo: il tecnico acclamato viene accompagnato e sommerso dagli applausi dei presenti.

cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy