IL MATCH, CHIEVO vs LAZIO – La probabile formazione – GRAFICA

IL MATCH, CHIEVO vs LAZIO – La probabile formazione – GRAFICA

Pioli non ha ancora scelto, rinviando a questa mattina ogni decisione per la formazione da schierare questa sera al Bentegodi.

– SERIE A / IL MATCH / ROMA – Pioli non ha ancora scelto, rinviando a questa mattina ogni decisione per la formazione da schierare questa sera al Bentegodi. Sono due i dubbi principali: Gentiletti o il debuttante Hoedt al centro della difesa, Kishna o Felipe Anderson per completare il tridente. Sono in leggero vantaggio i due olandesi. «Punto sulla voglia di riscatto dei miei giocatori» ha spiegato il tecnico emiliano, rinviando la promozione di Milinkovic-Savic. «Ha bisogno di tempo per l’adattamento giusto» le parole usate per il centrocampista serbo, peraltro apparso in chiaro disagio nella partita d’andata all’Olimpico con il Bayer Leverkusen e anche con il Bologna. Pioli non ha chiuso, invece, al possibile esordio di Wesley Hoedt, sinora soltanto utilizzato nelle amichevoli ma non nelle partite ufficiali. «Come Patric e Morrison, che poi si è fermato per un infortunio, lavora con noi dal 6 luglio. E’ giovane e si deve inserire, ma nonostante l’età è già stato titolare e ha fatto esperienza (con l’Az Alkmaar, ndr) e può essere pronto per giocare». Il tecnico emiliano – scrive il Corriere dello Sport –  ci sta pensando. Hoedt è il quarto centrale della Lazio e sinora nessuno lo ha visto. La difesa è un reparto sotto pressione. Mauricio viene dal tracollo di Leverkusen e Gentiletti ha sofferto molto la preparazione estiva, non è ancora il centrale ammirato un anno fa prima dell’infortunio. L’argentino si sorregge sull’esperienza, ma gli manca lo spunto in velocità. Hoedt, prima o poi, dovrà giocare e calarsi nella nuova realtà del campionato italiano. Peraltro alla ripresa ci saranno sette partite in venti giorni. Pioli – a proposito del match di oggi – ha la necessità di cominciare a mettere dentro i suoi giovani, questa sera a Verona può essere l’occasione giusta per Hoedt, magari spalleggiato da De Vrij, per rompere il ghiaccio. E’ un’occasione per verificarlo prima della chiusura del mercato e per capire se al reparto occorrerebbe un altro giocatore pronto per dare il cambio a De Vrij e Gentiletti. Basta e Radu i terzini. Pioli tornerà al 4-3-3 con Cataldi questa volta favorito su Onazi. Parolo e Lulic gli interni di spinta. In attacco Candreva, Keita e Kishna, favorito su Felipe. Il brasiliano, Morrison e Mauri i cambi per il reparto offensivo.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy