CITTACELESTE FM – Dalla Palma: “Manca sempre il salto di qualità”

CITTACELESTE FM – Dalla Palma: “Manca sempre il salto di qualità”

Alberto Dalla Palma tra campionato e Lazio a Cittaceleste FM

dalla palma

Ai microfoni di CITTACELESTE FM, in onda sugli 88,100 di Elle Radio dalle 17,30 alle 19,30 dal lunedì al venerdì e su CITTACELESTE TV canale 669 è intervenuto Alberto Dalla Palma editorialista del Corriere dello Sport: “Penso che il 3 settembre ci possa stare che ci possa essere poca gente. Il tifo si accende ai mondiali o agli Europei, non nelle qualificazioni. Proviamo a rovesciare il concetto”.

LAZIO – “Probabilmente in questa stagione qui, dopo aver azzeccato il mercato della scorsa stagione. Quando si deve fare il benedetto salto di qualità, Lotito ha preferito fare come De Laurentiis prima entro in Champions e poi investo. Alla fine il Napoli è uscito con il Bilbao e la Lazio contro il Leverkusen che sono due squadre di ottimo livello, ma aveva bisogno di giocatori all’altezza. Se avesse investito 10/15 milioni, ne entravano 30, ottimi incassi al botteghino, magari si affacciava anche uno sponsor. Si trattava di avere una visione più competitiva. Matri è stato preso all’ultimo giorno senza grande convinzione, ma ti sei presentato a Leverkusen con un ottimo esterno come Keita da centravanti, che ha giocato bene, ma non basta da solo. E’ stato raccolto quanto seminato, poco o niente”.

PIOLI – “Non vivendo il campo, non posso dare un giudizio. La Lazio è rimasta più o meno la stessa dello scorso anno. Perchè Pioli deve perdere il controllo di una squadra a cui sono stati aggiunti dei ragazzi. Lo scorso anno può darsi che tutti non abbiano dato più di quello che valgano. Parolo non è detto che possa rifare 10/12 gol, non è lui l’unico. Non è facile che da tutti e 11 diano sempre il 100%. Sono falliti due obiettivi importanti, il campionato vero inizia la prossima settimana. Non ho capito il motivo che possa aver provocato la rottura di un feeling tra tecnico e giocatori. Non so se il giocattolo si è rotto, non so se tutti hanno dato il massimo lo scorso anno e quest’anno possano ripetersi, è tutto da verificare e vedere. Chi è in testa ora come Sassuolo e Chievo non vinceranno il campionato, in questo agosto sta succedendo di tutto. Allora forse il programma è sbagliato, nove giorni di ritiro mi sembran pochi, a Pechino si paga la volontà di Lotito di andare a prendere un milione di euro in Cina”.

JUENTUS – “Dopo quattro stagioni pazzesce, si è forse seduta un attimo. In più ha cercato di impostare il suo futuro, quello che non spiego è come quando perdi tre pezzi da novanta, questi giocatori non sono stati sostituiti con avversari all’altezza. La Juventus ha vinto solo contro la Lazio, la Juvenus è in fase di ristrutturazione”.

MILAN – “Aspetterei un attimo, Mihajlovic ha grande valore caratteriale, se riuscirà a scuotere il Milan. Non credo che sia quello che abbiamo visto ora. Mi sorprende la spesa per alcuni giocatori come Bertolacci e Romagnoli, sono stati pagati troppo. Con le cifre spese si poteva prendere qualcosa di meglio”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy