CITTACELESTE FM – Pizzoferrato: “Vedo poca unità”

CITTACELESTE FM – Pizzoferrato: “Vedo poca unità”

Pizzoferrato analizza il momento della Lazio a Cittaceleste FM

pizzoferrato

ROMA – Ai microfoni di CITTACELESTE FM, in onda sugli 88,100 di Elle Radio dalle 17,30 alle 19,30 dal lunedì al venerdì e su CITTACELESTE TV canale 669 è intervenuto Maurizio Pizzoferrato, caporedattore dell’agenzia Area: “La cosa che colpisce è la dIsaffezione per la Nazionale, appena 10mila biglietti venduti. Queste partite vanno giocate nelle grandi città. Non c’era più questa cosa, prima dal punto di visto giornalistico quando c’erano le amichevoli era l’apertura del giornale, ora si trova nelle retrovie. Con le fasi finali, tutti pretendiamo che mette più nervosismo per il CT di turno che pretende più stage. Li vedremo insieme Verratti,Pirlo e Bertolacci, dovrebbe giocare Pellè come centravanti con Eder e Candreva che è in ballottaggio con Gabbiadini.

LAZIO – “Parolo, Felipe Anderson e tutti remavano nella stessa direzione che ricordava lo spirito del 74. Sembrava che tutto si sia rotto da Shanghai. La questione fascia di capitano, lo scadimento di forma di Anderson e Parolo e con Pioli che non sembra avere più in mano la situazione. La partita di andata aveva illuso. E’ una conseguenza di una politica societaria che illude e poi ritorna nella mediocrità. C’è stata qualche situazione che ha creato un corto circuito, non mi sembra esserci una unità di intenti”.

CAMPIONATO – “Mancini ha avuto tutto quello che desiderava. Per la prima volta l’Inter non ha inseguitto il giocatore di classe. Via Kovacic ed Hernanes ha preso giocatori di qualità e di personalità, come Felipe Melo e Telles. Anche come tempra credo che Mancini abbia ottenuto quello che voleva, non so se sarà un outsider per lo scudetto ma deve lottare per le prime tre”.

MILAN – “Bacca ha fatto un grande gol, anche Luiz Adriano. Secondo me, Sinisa Mihajlovic, a cu voglio bene, non è ancora un allenatore da grande squadra e dal Milan di Berlusconi che dice che il Milan deve dominare nel giuoco, con la u. Lui gioca più di grinta, mette dentro Nocerino. Se Berlusconi gli dovesse chidere di cambiare modulo se dovesse perdere nel derby, non credo che possa prenderla bene e il rapporto potrebbe logorarsi. Si vocifera già di Montella come possibile sostituto”.

JUVENTUS – “Ha perso il carisma di Tevez, Pirlo e Vidal. Ora vedo buoni giocatori, ma manca la squadra. Non so se sarà rivedibile a breve”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy