ESCLUSIVA CITTACELESTE FM – Zoff: “Che rammarico quel gol di Dalmat. Marchetti-Lazio? Bene se rinnova”

ESCLUSIVA CITTACELESTE FM – Zoff: “Che rammarico quel gol di Dalmat. Marchetti-Lazio? Bene se rinnova”

Dino Zoff a CITTACELESTE FM

Zoff

(Pubblicata ieri 10 settembre 2015) ROMA – Simpatico siparietto tra Sergio Cragnotti e Dino Zoff a CITTACELESTE FM, in onda sugi 88,100 di Elle Radio, dal lunedì al venerdì dalle ore 17,30 alle ore 19,30 e su CITTACELESTE TV canale 669 del digitale terreste

Zoff a Cragnotti: “Diceva sempre che potevo fare bene anche il presidente ma non avevo il portafoglio. Io sono di origine contidina, so il tempo della natura e conosco le radici (ride ndr)”.

RICORDO DI CRAGNOTTI- ”Ho un ricordo bellissimo e straordinario che ha portato la Lazio a livello internazionale essere in una società e in una stuazione del genere è stato gratificante e poi è stato bravo a portarla in borsa. Sono soddsfazioni che mi sono preso, ho tanto affetto per Cragnotti, a parte qualche situazione finale”.

SIMBOLO LAZIO – “In quella situazione con la Lazio, quando l’ho ripresa dopo che è andato via Eriksson, ho un rammarico terribile. Quella partita a Bari con l’Inter ci siamo mangiati 5 gol e andavamo a due punti dalla Roma e questo è stato davvero un grande rammarico. I laziali mi dimostrano tanto affetto, significa che mi sono comportato bene, è un periodo della vita che ricordo molto voleniteri”

Cragnotti: “Quella punizione di Dalmat fu una mazzata tremenda”

CRAGNOTTI SU ZOFF – “Volevo che lui continuasse a restare sempre vicino a noi, l’ncomprensione finale, lo avrei voluto come presidente per tutta la vita. Il mio miraggio di Dino era costruire un uomo importante per l’Uefa e la Federazione Italiana. Mancava una figura di spicco come è Platini per la Francia. Evidentemente il nostro è un paese strano”.

JUVENTUS – “Certo la Juventus ha cambiato tre uomini importanti ma sarà li a combattere con tante altre squadre. Con gli investimenti di Milano e tante altre squadre, sarà più difficile rivincere il titolo per distacco come è accaduto negli ultimi quattro anni”.

MILAN – “Non credo che l’Inter possa accontentarsi di coppette. Secondo me ci sarà equilibrio nelle prime posizioni, non si sa niente d quello che potrà fare il Napoli,la Fiorentina, la Lazio. Adesso fare previsioni è un po’ difficile. E’ un campionato combattuto”

BUFFON COME ZOFF – “Certo sta facendo molto bene, non voglio fare classifiche, certamente è un uomo importante”.

LAZIO – “E’ partita male naturalmente, ma è partita con i pennacchi. Adesso avrà tutto il tempo per ritornare alla grande, quando non si vedono le difficoltà delle partite pre campionato, poi è dura riprendersi. Con i pennacchi si va a combattere. La Lazio secondo me ha un’ottima rosa, ma bisogna vedere che possibità hai per acquistare grandi campioni che possono fare la differenza e farti fare il salto di qualtà definitivo”.

RINNOVO MARCHETTI – “Da delle ottime garanzie, credo che faccia bene la Lazio a trattenerlo, di buoni portieri in giro ce ne sono davvero pochi”.

CONTE- “Primo in classifica pr gli Europei, la rosa è ristretta per la quantità d stranieri. Ha fatto grande la Juventus può fare grande anche la Nazionale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è consentita solo previa citazione della fonte Cittaceleste.it e/o Cittaceleste FM 88.100. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy