L’OPINIONE – Fascetti: “Solo Pioli e i giocatori conoscono i veri problemi”

L’OPINIONE – Fascetti: “Solo Pioli e i giocatori conoscono i veri problemi”

I problemi li conoscono Pioli e la squadra per Eugenio Fascetti

problemi

ROMA – Eugenio Fascetti, ex allenatore della Lazio, è intervenuto a CITTACELESTE FM in onda sugli 88,100 di Elle Radio dal lunedì al venerdì, dalle 17,30 alle 19,30, e su CITTACELESTE TV, canale 669 del digitale terrestre: “No, ho già dato, non torno alla Lazio (ride ndr). E’ difficile dire da di fuori quello che sta succedendo. Da inizio campionato c’è qualcosa che non va. Quello che non va lo sanno solo Pioli e i giocatori. Lo scorso anno il punto debole era la difesa. Mi sfugge capire cosa manca alla Lazio. Ritiro? Stare insieme dalla mattina alla sera può essere nocivo. Io ho paura quando c’è troppa gente che parla, con il direttore sportivo e il presidente il dialogo deve essere massimo, non ci devono essere altri interlocutori e allora le cose si possono anche sistemare. Per me il leader non c’è più, dovrebbe essere Biglia. Felipe Anderson fa una partita bene e una male, Cataldi non si sta ripetendo sui livelli dello scorso anno. Uno solo non basta, servono diversi leader. Il gol di Poli ha inciso per la Lazio, non per me. Eravamo un gruppo meraviglioso, non arrivare al traguardo sarebbe stato brutto per tutti“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy