L’OPINIONE – Pulici: “E’ il momento di buttare via i rospi”

L’OPINIONE – Pulici: “E’ il momento di buttare via i rospi”

Per Pulici è arrivato il momento di mandare via i rospi

rospi

ROMA – Felice Pulici è intervenuto ai microfoni di CITTACELESTE FM, in onda sugli 88,100 di Elle Radio e su CITTACELESTE TV canale 669 del digitale terrestre, dal lunedì al venerdì dalle 17,30 alle 19,30: “La squadra è in ritiro, tutti si possono guardare negli occhi. Non è più la stessa che vedevamo l’anno scorso, non ha più la capacità di esprimere il gioco dello scorso anno. La preparazione portata avanti da inizio stagione, ha portato difficoltà alla squadra. Si è fatta una preparazione in funzione della Supercoppa, che ha rovinato questo inizio di stagione. Nessuno ha più rispetto dell’altro, c’è un momento di grande egoismo che deve assolutamente rientrare. Da dirigente, evidenzierei uno stato fisico poco adeguato, un comportamento inadeguato dei giocatori e rivedrei lo schema tattico dell’allenatore. Il tecnico in questo momento è sempre responsabile. Pioli deve imporre la propria personalità e la sua posizione, dai giocatori deve pretendere un atteggiamento diverso, si deve ripartire da zero. Ognuno deve dire a voce alta quello che pensa per risolvere i problemi. Si vede che qualcosa si è rotto e rovinato, sono delle persone normali che devono tirare fuori i rospi. Candreva deve dire di essere incazzato per non aver ricevuto la fascia, qualcuno deve ribadire amore per questi colori e la volontà di rimanere qui. Facesse vedere il tecnico che tutti cantavano l’inno della Lazio in mezzo al campo. Non si capisce che fine abbia fatto quella Lazio lì! Se tutti vogliono andare via, dobbiamo capire il perchè accada questo. Una figura di raccordo Lotito non la vuole, è troppo accentratore, i tempi cambiano le persone no. Le abitudini le porti nello zainetto durante il cammino della vita”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy