ONAZI-ONALE – Eddy esulta: “Felice d’essere tornato con la Nigeria”

ONAZI-ONALE – Eddy esulta: “Felice d’essere tornato con la Nigeria”

“E’ un paese benedetto e sono orgoglioso di essere tornato. Voglio solo dare il mio meglio per aiutare la Nigeria e Super Eagles riconquistare il nostro status campioni e se Dio vuole avremo arrivarci. Abbiamo un grande manager e tutto quello che dobbiamo fare è lavorare duro e preghiamo per il meglio”.

Commenta per primo!
Eddy Onazi

NIGERIA – Sull’attenti, ora anche Onazi è di nuovo un soldatino di Pioli e della Nigeria. Spara, colpisce e urla: “Sissignore!”. Abbraccio con Sergej di ferro, poi torna in trincea. Sembra quasi oltraggioso dirlo, ma Eddy è la miglior faccia biancoceleste in Europa in quest’avvio di stagione: col Leverkusen, per non dimenticare. Rispolverato dai tempi di Petkovic, Onazi risventola come una bandiera in mezzo al campo. Lancia di continuo Felipe, poi al momento giusto si catapulta in area a prendersi il passaggio di ritorno: tiro a mezz’aria, rete all’angolino facile facile per la sesta firma (in 94 presenze) della sua carriera biancoceleste. La sua ultima per caso, al San Paolo, aveva regalato la Champions alla Lazio. Mai gol banali nemmeno con il Saint-Etienne.

PATRIOTTISMO – Sottovalutato Onazi, ma chissà poi perché. Nel primo anno di Petkovic aveva fatto grandi cose, prima d’una inspiegabile involuzione. Adesso sta risalendo sempre di più nelle gerarchie di Pioli. Titolare, ha segnato giovedì in coppa e ha esultato per il suo paese: “Era l’anniversario della nascita”. Ora è tornato in Nigeria per giocare con la sua Nazionale: giovedì 8 ottobre contro il Congo, domenica 11 con il Camerun a Bruxelles: “Sono felice di essere tornato, è come un nuovo inizio per me, perché ora abbiamo volti nuovi nella squadra, vogliamo il biglietto per la coppa d’Africa in Gabon, nel 2017. La Nigeria è un paese benedetto e sono orgoglioso di essere tornato. Voglio solo dare il mio meglio per aiutare la Nigeria e Super Eagles riconquistare il nostro status campioni e se Dio vuole avremo arrivarci. Abbiamo un grande manager e tutto quello che dobbiamo fare è lavorare duro e preghiamo per il meglio”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy