Tounkara senza freni: “Voglio vincere ancora, con Reja lavoro da prima punta”

Tounkara senza freni: “Voglio vincere ancora, con Reja lavoro da prima punta”

ROMA – Mamadou Tounkara, attaccante della Primavera si è confessato ai microfoni della radio ufficiale della Lazio. “Bollini e Inzaghi hanno due modi di giocare diversi. Simone mi ricorda molto un vecchio allenatore che avevo a Barcellona, mi diceva sempre di giocare il pallone, non devo avere paura, mi piace…

ROMAMamadou Tounkara, attaccante della Primavera si è confessato ai microfoni della radio ufficiale della Lazio. “Bollini e Inzaghi hanno due modi di giocare diversi. Simone mi ricorda molto un vecchio allenatore che avevo a Barcellona, mi diceva sempre di giocare il pallone, non devo avere paura, mi piace molto quando il pallone gira. Bollini mi dice sempre di peladare forte che prima o poi toccherà a me.”

Infine una battuta sul rapporto con Reja: “L’ho conosciuto, secondo me è un grande allenatore. Mi ha chiesto dove mi piacerebbe giocare che devo scegliere un ruolo, io gli ho detto che vorrei fare la prima punta e mi ha promesso che lavoreremo su questo.

Su Berardi e il feeling con i compagni di squadra non ha dubbi: “Berardi è la dimostrazione di come non conta contro chi giochi, ma l’importante è dimostrare in campo chi sei.Ho un rapporto speciale con Mattia Fiore, è un ragazzo che sa ascoltare, merita la Nazionale.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy