BRUSCO STOP – Douglas, il Dnipro vuole 7 milioni. La Lazio per ora saluta con Vlaar che scala posizioni…

BRUSCO STOP – Douglas, il Dnipro vuole 7 milioni. La Lazio per ora saluta con Vlaar che scala posizioni…

NOTTE DI TRATTATIVE – Douglas e Vlaar, nomi in pole

Douglas

AGGIORNAMENTO ORE 14.00 – Anche SkySport 24 parla della trattativa Dnipro – Lazio per Douglas. Secondo l’emittente ci sarebbe stata una brusca frenata nella trattativa che può considerarsi al momento saltata. Gli ucraini vendono il calciatore solo a titolo definitivo e solo per 7 milioni di euro. Le parti si incontreranno nuovamente ma salgono le quotazioni delle alternative Vlaar e Heurteaux.

ROMA – Giorni caldi sul versante mercato per la Lazio. Si parla naturalmente del rinforzo o dei rinforzi, che dir si voglia, di cui necessita la retroguardia biancoceleste. La situazione, questa notte, si è decisamente delineata con due nomi saliti in pole position: “Douglas apre alla Lazio – fa sapere il Corriere dello Sport – , ma il Dnipro resiste e spara altissimo. E’ dura per il brasiliano e la Lazio potrebbe cambiare obiettivo per la difesa. Sono da leggere così le dichiarazioni di Tare rilasciate prima della partita. «E’ un ottimo giocatore, è stato il miglior difensore dell’Europa League nella passata stagione. Lo stimo tanto, ma non abbiamo avuto finora incontri con il Dnipro. Come lui ci sono altre 3 o 4 situazioni che stiamo seguendo. Vogliamo portare un giocatore d’esperienza». Gli incontri con i dirigenti ucraini ci sono stati mercoledì sera e ieri in occasione del pranzo Uefa. Il sondaggio ha avuto esito negativo. C’è distanza. Il presidente Kolomoyskyi è un muro, non ha seguito la squadra a Roma (non lo fa mai) e il suo direttore generale avrebbe chiesto un’enormità di soldi, partendo da una base di 10 milioni. Condizioni inaccettabili per la Lazio, pronta ad offrirne 4. Le parti si aggiorneranno. Il brasiliano ieri si è informato su Roma, è attratto dalla possibilità di trasferirsi nel campionato italiano, si può muovere a gennaio, punterà sui buoni uffici del suo procuratore. Nelle ultime ore sarebbe tornata a scaldarsi la pista legata a Ron Vlaar, olandese svincolato dall’Aston Villa e assistito dalla Seg, la stessa scuderia di De Vrij e Hoedt – conclude il Corriere dello Sport -“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy