TuttoSport: Quagliarella grida, “Io resto!”

TuttoSport: Quagliarella grida, “Io resto!”

TORINO – Per alcuni è il mercato delle porte girevoli, per altri le stesse sono praticamente sbarrate, e non per costrizione altrui. Il caso di Fabio Quagliarella , in questo senso, è esemplare: il bomber della Juve (anche) europea è da tempo l’oggetto dei desideri di club non solo italiani,…

TORINO – Per alcuni è il mercato delle porte girevoli, per altri le stesse sono praticamente sbarrate, e non per costrizione altrui. Il caso di Fabio Quagliarella , in questo senso, è esemplare: il bomber della Juve (anche) europea è da tempo l’oggetto dei desideri di club non solo italiani, eppure nessuna trattativa è pronta al decollo e lui stesso non ha alcuna voglia di fare le valigie. C’è da capirlo, in fondo: ha una voglia matta di scalare posizioni nella gerarchia delle preferenze di Antonio Conte , però malgrado quei due “mattacchioni” di Carlitos Tevez e Fernando Llorente che stanno quasi azzerando la concorrenza interna, l’attaccante stabiese è sempre lì, pronto a giocarsi le sue chance. Il tecnico bianconero, del resto, ha dimostrato che quando c’è bisogno ha sempre schierato il Quaglia: lo dimostrano le 20 presenze stagionali, di cui solo 6 da titolare, ma con 4 gol segnati a referto.

 

D’accordo col suo agente, dunque, la strategia è chiara: «Tutto vero, non si muove», rivelò Beppe Bozzo a Tuttosport qualche giorno fa e la punta potrebbe ripeterlo a gran voce senza timore di essere smentito. Anzi, l’ha già fatto, comunicando alla Juve e alle pretendenti che almeno fino a giugno il suo futuro sarà soltanto bianconero. Con buona pace di Lazio (entrata prepotentemente in scena negli ultimi giorni) e Sampdoria che l’avrebbe riaccolto a braccia aperte, al netto delle oggettive difficoltà sul pagamento di un ingaggio da 2,5 milioni netti. (TuttoSport)

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy