• SUL CAN.85 DELLA TUA TV TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

E’ finita (male) la storia di Wallace alla Lazio

E’ finita (male) la storia di Wallace alla Lazio

Si era già messa in salita nel derby del 2016 con un dribbling folle su Strootman. In estate sarà ceduto a tutti i costi

di redazionecittaceleste

ROMA – La sua storia alla Lazio, con un folle dribbling su Strootman, nel 2016 era diventata subito in salita. Adesso è davvero finita.

I tifosi hanno perdonato Wallace una, due volte per i suoi folli svarioni, da ieri sono solo fischi senza più attenuanti né condizioni. Senza nemmeno aspettare la fine dei novanta minuti. Al secondo sbaglio decisivo, il brasiliano viene sommerso a ogni tocco. Per carità, atteggiamento scorretto e autolesionista sull’1 a 2, ma il pubblico biancoceleste di fronte a così tanta superficialità, ha perso la razionalità. Poco importa che Inzaghi continui a proteggere la sua scelta: «Lo difenderò sempre, come difendo tutti i miei giocatori. Se si allena bene, merita di giocare come gli altri. Wallace ha commesso errori, come sarebbe potuto capitare ad altri. Domenica scorsa aveva fatto molto bene a Genova». Dove il tecnico aveva usato parole dolci per rilanciarlo a sorpresa alla vigilia: «Non dimenticatevi che ha sempre dato tutto e si era infortunato per la Lazio a San Siro. Ora è tornato a buon livello».
ADDIO
Forse ha visto la Dea e si è bendato, il bis di Wallace è un disastro. Distratto, presuntuoso e poi ovviamente nel panico. Rinvia male il tiro di Freuler, poi lascia a Zapata tutto il tempo di girarsi in area e infilare Strakosha. Nel raddoppio orobico regala goffamente a Gomez la palla e finisce strisciando in area. Infine conclude con l’autogol sul corner. Infierisce da solo su stesso, Wallace, c’è poco altro da dire. Magari, durante la gara, i fischi a ogni suo tocco, il pubblico li avrebbe potuti evitare, ma adesso guai a presentarsi col brasiliano in finale. Quest’antipasto di Coppa finisce indigesto, Wallace di sicuro ha perso il posto. E ormai non c’è più dubbio, anche per un discorso ambientale, che a fine stagione sarà ceduto. Dalla scorsa estate il superprocuratore Mendes sta cercando una sistemazione al proprio assistito, ci ha riprovato invano a gennaio, bisognerà svenderlo a giugno. Sono stati quasi ammortizzati gli 8 milioni investiti ormai tre anni fa, alla Lazio è precipitata la carriera. Eppure ognuno è sempre artefice della propria… Fortuna.

DAL 2 MAGGIO CITTACELESTE TV LA TROVI SUL CANALE 85 DEL TUO DIGITALE TERRESTRE. RISINTONIZZA I CANALI ERESTA CONNESSO H 24 AL MONDO LAZIO!

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy