I GIOIELLI DI COLACIONE – Lazio ti consiglio… Daniel Ginczek

I GIOIELLI DI COLACIONE – Lazio ti consiglio… Daniel Ginczek

Ginczek, gioiellino dello Stoccarda di origini polacche rappresenta assolutamente il giusto mix tra garanzia ed ulteriori margini di crescita

Ginczek

ROMA (di Andrea Colacione) – Daniel Ginczek, gioiellino dello Stoccarda di origini polacche rappresenta assolutamente il giusto mix tra garanzia ed ulteriori margini di crescita, naturalmente al servizio del gol che è il suo pane quotidiano.

BIOGRAFIA –  Nato ad Arnsberg, il 13 aprile 1991, Daniel Ginczek, ha in pratica iniziato la propria carriera nelle giovanili del Borussia Dortmund (26 reti in 25 presenze nella squadra under 17) dopo un’esperienza nel Neheim, squadra dilettantistica della sua città natale e questo è già un marchio di fabbrica, prima di passare al Bochum, al St Pauli ed al Norimberga in un relativamente lento ma produttivo percorso di crescita, caratterizzato dagli alti e bassi della sua età giovanile. Dopo l’eccellente stagione vissuta nel St Pauli (squadra del quartiere a luci rosse di Amburgo) in cui ha messo a segno 18 reti in 31 gare, non si è ripetuto a Norimberga, segnando soltanto 3 reti in 17 presenze ma ciò nonostante lo Stoccarda ha creduto fortemente in lui: 7 reti in 18 gettoni nella sua prima vera esperienza in Bundesliga che sono risultate decisamente utili e decisive ai fini di una disperata salvezza ed un contratto a scatola chiusa firmato dal suo procuratore Robert Schneider fino al 2018.

L’IDENTIKIT – Centravanti moderno dal classico stile delle ultime generazioni teutoniche, Ginczek è un destro naturale, dotato di 1,91 centimetri, molto ben distribuiti su un fisico longilineo e perfettamente in linea con i suoi 80 chilogrammi. Deve ancora completare il proprio percorso di maturità e deve ancora trovare una totale continuità di rendimento ma personalmente resto fermamente convinto che stia per esplodere e che questo sia il momento giusto per portarselo a casa, dato che intravedo in lui le giuste caratteristiche e le giuste abilità di un completo attaccante moderno. Possiede un’ottima tecnica, è assai bravo in progressione ed è capace ad andare in rete sia con calibrati tiri dalla media distanza e sia sfruttando i palloni sporchi. Insomma un giusto mix tra tecnica ed opportunismo e personalmente mi ricorda un po’ il primo Paolo Rossi, quello dei tempi del Lanerossi Vicenza.

LA STAGIONE ODIERNA – Quest’anno la stagione è iniziata decisamente meglio per lui che per la sua squadra, appunto il VfB Stuttgart, che nonostante sia votato al bel gioco ed abbia in rosa più di qualche talento è desolatamente ultimo insieme al Borussia Monchengladbach con un saldo di 10 reti al passivo ed appena 4 all’attivo (al momento in cui scrivo), due delle quali portano già la sua pesante firma. Ginczek che è stato nazionale tedesco under 19 e che ora fa parte della Under 21 (6 presenze e 2 reti), come detto sta già mostrando indubbie qualità ma deve imparare ad essere più cattivo sotto porta, cosa che peraltro ha iniziato a fare già da un po’. Una volta che si sarà smaliziato del tutto, sicuramente diventerà un attaccante da venti gol a stagione e chi lo acquisterà oggi che ha ancora un prezzo accessibile (molti siti danno 3 milioni di euro per il prezzo del suo cartellino, anche se personalmente credo che lo Stoccarda chiederebbe qualche milioncino in più) si stropiccerà gli occhi.
In passato West Ham e Werder Brema avevano gettato gli occhi su di lui (ma anche l’Inter di Thohir ci aveva fatto un pensierino) ma poi è finito allo Stoccarda, una squadra molto simile a lui, nel senso che gioca decisamente bene ma che essendo poco smaliziata, finora ha raccolto molto poco, dovendo tirar fuori le unghie nel finale di stagione per evitare guai peggiori. Ovviamente Ginczek e lo Stoccarda, società che ha dietro la Mercedes, si augurano nonostante il pessimo sfortunato inizio di voltare pagina per poter festeggiare l’uno i successi dell’altro. Insomma il numero 33 biancorosso vuole spiccare il volo sul serio: a 24 anni deve farlo per forza per non mandare in fumo tutte le proprie qualità e tutte le proprie potenzialità.

Segui il live di Cittaceleste.it. In occasione di ogni gara un ampio pre partita e post gara con le voci dei protagonisti, la radiocronaca dallo Stadio Olimpico, foto, video, articoli. Tutto quanto per raccontarvi ogni partita della Lazio. Ma non solo! Ricorda bene: dal Lunedì al Venerdì, Cittaceleste FM sugli 88.100 a partire dal 24 Agosto, dalle ore 17.30 alle ore 19.30, e Cittaceleste TV con IO TIFO LAZIO già in onda, dalle 21.00 alle 23.00. Canale 669 del DGTV, ElleRadio 88.100 FM, WebTV qui su Cittaceleste.it e su dailymotion.com/cittaceleste. Tutto questo, per offrirti la massima copertura su ogni evento targato SSLazio. Dalla Champions League ai match di campionato. Dalla Coppa Italia a tutto il LIVE direttamente da Formello. Cittaceleste.it accende la tua voglia di LAZIO!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy