Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

Auronzo – La partitella gialli contro arancioni finisce 0-0: festival dei pali

Allenamento pomeridiano della Lazio ad Auronzo di Cadore

Secondo allenamento di giornata per la Lazio ad Auronzo di Cadore

redazionecittaceleste

AURONZO DI CADORE - Dopo l'allenamento mattutino la Lazio è tornata in campo nel pomeriggio come da programma alle ore 17:00 allo stadio Rodolfo Zandegiacomo, ancora davanti a 200 tifosi. Prima del fischio d'inizio, Inzaghi ha chiamato a rapporto tutti i giocatori per un discorso che ha suscitato un applauso finale. In seguito a ciò, Cataldi è rientrato a lavorare in palestra, mentre il resto della squadra ha inaugurato la seduta pomeridiana attraverso dei circuiti a rombo con pallone e scarico nelle porticine. A differenza di quanto si è visto stamani, con i compagni ci sono anche Escalante e Acerbi. Si passa così al possesso palla con le sponde. Inzaghi e il suo staff hanno diviso la squadra in due quadranti dove si sono sfidati gialli e blu in un 4 vs 4 con tre jolly arancioni: un punto ogni dieci passaggi.

Infine, per chiudere l'allenamento, largo alla partitella gialli contro bianchi. I primi sono stati schierati con Guerrieri in porta. Armini, Vavro e Radu in difesa, a centrocampo da destra verso sinistra Lazzari, Milinkovic, Badelj, Jony e Kiyine, e infine davanti André Anderson con Immobile. Per i bianchi, invece, mister Inzaghi ha scelto Strakosha in porta, quest'ultimo difeso da Luiz Felipe, Acerbi e Bastos. Linea a cinque con Marusic, Djavan, Parolo, Luis Alberto e Lukaku. In attacco Caicedo con Raul Moro. Il primo tempo si è concluso a porte inviolate. Nella seconda frazione oltre al cambio dei fratini (da bianchi ad arancioni), Guerrieri ha lasciato il posto ad Alia. Festival dei pali nel secondo tempo. Prima Milinkovic con un gran tiro da fuori, il quale colpisce l'incrocio. Poi Acerbi di testa e Raul Moro col destro. Chiaro il messaggio di Inzaghi: "Giocate finché non segnate". Alla fine il mister deve fare un passo indietro e fischia la fine nonostante il puntaggio di 0-0. La seduta si è conclusa sul campo principale con una sessione di tiri in porta con protagonisti Kiyine, Milinkovic, Raul Moro, Jony e André Anderson. Sul rettangolo verde adiacente, invece, qualche esercizio di stretching per il resto della squadra. Appuntamento a domani mattina.

Potresti esserti perso