Benevento-Lazio, c’è anche Ciro in bilico

Immobile non sta bene, ma vuole giocare. Caicedo scalda il motore

di redazionecittaceleste

ROMA – Una trasferta che si preannuncia complicata e con tanti ballottaggi aperti. Il primo in porta con Reina e Strakosha, con lo spagnolo in vantaggio, ma l’albanese non è tagliato completamente fuori. In difesa sicuri del posto Hoedt e Radu, ma anche il romeno non è al massimo. L’ultimo posto nel reparto arretrato se lo giocano Luiz Felipe e Patric. Entrambi reduci da un infortunio, col brasiliano in leggera rimonta sullo spagnolo, nonostante quest’ultimo sia stato provato nella rifinitura di ieri a Formello. In mezzo al campo, senza Leiva, sarà Escalante a prenderne il posto da regista, con Milinkovic a sinistra (ancora alle prese con una botta al ginocchio rimediato sabato col Verona) e il rientrante Luis Alberto a destra. Lo spagnolo è ancora un po’ dolorante per un’infiammazione all’adduttore, ma il riposo nel week-end ha giovato e stasera tornerà al suo posto. Sugli esterni Lazzari a destra e Marusic a sinistra. Per il serbo-montenegrino è quasi un record, visto che a Benevento giocherà la sua 17/esima gara stagionale, già adesso due in più rispetto alle 15 totali giocate l’anno scorso. Il piccolo intervento ai denti e alla zona mandibolare effettuato la scorsa estate per migliorare la postura sembra aver dato l’esito sperato. In attacco torna titolare Correa, al suo fianco Immobile, ma pure il bomber è parecchio acciaccato e avrebbe bisogno di riposo. Caicedo è pronto, ma sarà difficile convincere Ciro a non cominciare la partita. La Lazio, insomma, è un po’ incerottata, ma ha bisogno di vincere per non perdere più terreno dalle zone alte.
E intanto, parlando del mercato della Lazio, arrivano grosse indiscrezioni: >>> “9 trattative possibili a gennaio!”<<<

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy