• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Bologna-Lazio 2-2, Correa spreca tutto dal dischetto

Bologna-Lazio 2-2, Correa spreca tutto dal dischetto

Finisce 2-2 tra Bologna e Lazio, ma i biancocelesti sprecano un calcio di rigore a cinque minuti dal termine

di redazionecittaceleste

ROMA – Si conclude 2-2 una pirotecnica gara al Dall’Ara tra gol e cartellini rossi. Nel finale punto guadagnato dal Bologna e beffa per la Lazio. Correa spreca un calcio di rigore all’86’.

Pronti via subito grandi emozioni al Dall’Ara con l’arrivo di Sinisa Mihajlovic che saluta tutti, sia i tifosi rossoblu che quelli biancocelesti, oggi uniti in un solo corpo in suo onore. La gara mostra ritmi alti con entrambe le squadre che pressano ad alta intensità, sopprattutto i padroni di casa. Dopo il quarto d’ora la Lazio comincia a prendere campo e si fa vedere di più dalle parti di Skorupski. Il Bologna però è molto reattivo, e al 21′ passa in vantaggio. Orsolini si beve Lulic e mette dentro. Krejci arriva puntuale sul cross dell’italiano e fa 1-0.

I biancocelesti non ci stanno e grazie al solito Immobile trovano subito il pareggio. Lulic si rifà vincendo due rimpalli e servendo il numero 17 che fa 93 con l’aquila sul petto. La sfida si dimostra sempre più divertente visto che al 31′ i padroni di casa tornano avanti. Lo scatenato Svanberg prende il palo. Sulla ribattuta Palacio rischia clamorosamente di sbagliare, ma alla fine batte Strakosha e fa 2-1. Arriviamo al 39′ e siamo sul 2-2. Tanto per cambiare assist di Luis Alberto e rete di Immobile. Partita ricchissima di emozioni al Dall’Ara. Si chiude senza recupero una prima frazione ricca di gol e colpi di scena.

Inizia il secondo tempo. Dopo cinque minuti arriva il terzo gol dei rossoblu con Svanberg direttamente da punizione, ma i biancocelesti vengono salvati dal Var che annulla il tutto per un fuorigioco di Danilo. All’ora di gioco brutte notizie per la Lazio. Pestone di Lucas Leiva su Svanberg e secondo giallo un po’ severo da parte di Orsato. Inzaghi corre subito ai ripari con un doppio cambio. Parolo e Bastos al posto di Immobile e Luiz Felipe. I biancocelesti si dispongono con un 3-5-1 per sopperire all’inferiorità numerica. Tutto l’attacco nelle mani del Tucu Correa. Il numero 11 sente la responsabilità e cambia marcia. Al 68′ solita sua azione di ripartenza che costringe Medel al fallo da ultimo uomo. Cartellino rosso per il cileno e parità numerica ristabilita.

Intorno a venti minuti dal termine come ci si poteva aspettare i ritmi forsennati delle due squadre calano un po’ e la gara si fa molto più tattica. Al 74′ però il Bologna torna ad affondare con Krejci sulla sinistra e sul suo cross Orsolini non arriva all’appuntamento con la sfera per un nulla. Dall’altra parte ci pensa Luis Alberto da fuori a mettere paura a Skorupski. All’84’ occasionissima per Correa davanti all’estremo difensore avversario dopo un rimpallo, ma il Tucu spreca facendosi ipnotizzare. Passano due minuti e arriva il calcio di rigore per la Lazio. Grande azione di Jony e Acerbi, con quest’ultimo che subisce fallo da Palacio. Sul dischetto va Correa in cerca del gol per sbloccarsi, ma niente da fare. Traversa e occasione sprecata.

TABELLINO

Bologna-Lazio 2-2 (21′ Krejci (B), 24′ e 39′ Immobile (L), 31′ Palacio (B))

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Bani, Krejci; Poli (c), Medel; Orsolini (82′ Skov Olsen), Svanberg (72′ Schouten), Sansone (86′ Santander); Palacio.

A disp.: Da Costa, Sarr, Denswil, Corbo, Mbaye, Paz, Dzemaili, Destro.  All.: Sinisa Mihajlovic.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe (61′ Bastos), Acerbi, Radu; Marusic, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto, Lulic (c) (80′ Jony); Correa, Immobile (61′ Parolo).

A disp.: Proto, Patric, Vavro, Lazzari, Lukaku, Cataldi, A. Anderson, Berisha, Caicedo.  All.: Simone Inzaghi.

Arbitro: Daniele Orsato (sezione di Schio).

Assistenti: Fiorito e Vecchi.

IV Uomo: Volpi.

V.A.R.: Piccinini.

A.V.A.R.: Manganelli.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy