• SEGUI LA LAZIO IN DIRETTA: ACCENDI IL CANALE 85 DELLA TUA TV!

Caos Tamponi, Strakosha positivo? La Procura non conferma né smentisce

Il pm d’Onofrio darà il responso definitivo nei prossimi cinque giorni

di redazionecittaceleste
Notizie Lazio: Thomas Strakosha

ROMA – Balla ancora il tampone, balla ovunque. Perché tutti i riflettori erano puntati su Immobile, ma i test sequestrati e riprocessati ad Avellino sarebbero tutti negativi, tranne Strakosha risultato positivo. Il condizionale è d’obbligo perché gli esiti delle operazioni iniziate ieri alle 14:30 all’ospedale Moscati sono stati secretati per volontà del pm D’Onofrio, che non conferma né smentisce, preferisce avere le carte in mano ed entro i prossimi 5 giorni dare il responso definitivo. Nel frattempo ieri i giocatori biancocelesti hanno effettuato altri test a Formello, ancora tutti con esito negativo. Rimane dunque il ragionevole dubbio. E mette quindi le mani avanti, la Lazio: «Col processo penale e con ciò che accade ad Avellino, il club non c’entra nulla – sottolinea l’avvocato biancoceleste Gentile – e, semmai dovessero venir fuori tamponi refertati in modo sbagliato, la Lazio e i suoi giocatori sarebbero parte lesa. L’eventuale processo riguarderà Furura Diagnostica e il suo amministratore». L’imprenditore Massimiliano Taccone, nello specifico, iscritto nel registro degli indagati della Procura di Avellino. L’ipotesi di reato è falso, truffa in pubbliche forniture ed epidemia colposa. Il laboratorio campano ha nominato un proprio consulente tecnico di parte – la dottoressa biologa genetista di Napoli, Marilina Scalona – che ieri sera era furiosa insieme all’avvocato Massaro (si pensa a un’azione legale) nel vedersi negati i risultati dopo aver assistito all’intero riprocesso dei 95 tamponi. Gli stessi erano stati sequestrati dalla Guardia di Finanza nelle perquisizioni di sabato sera, con tutto il carteggio fra il laboratorio irpino e il blitz di sei ore al centro sportivo di Formello. Si tratta dell’esame che aveva portato nella serata di venerdì il medico sociale della Lazio Pulcini a dichiarare “tutti negativi e a disposizione di Inzaghi”, nonostante l’ulteriore test (voluto in “gran segreto da Lotito) del Campus Bio-medico, dove test rapidi quantitativi (secondo il laboratorio romano e l’Asl, equivalenti a quelli molecolari) avevano riscontrato – come quelli di lunedì della Uefa – la positività di Immobile, Leiva e Strakosha. Un responso che ha portato la Regione a disporre l’isolamento per i tre calciatori.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy