gazzanet

Casarin: “Non c’è rivalità tra arbitro in campo e addetto alla VAR”

Paolo Casarin guest during tv broadcast "Quelli che il calcio", tv program on air all sunday on second channel of italian public Tv Rai2 (Photo by Andrea Diodato/NurPhoto via Getty Images)

Paolo Casarin, ex arbitro e designatore, ospite a Football Crazy ha detto la sua sulla VAR e sui motivi per cui non è ancora utilizzata in Europa League

redazionecittaceleste

ROMA - Paolo Casarin, ex arbitro e designatore, ospite a Football Crazy ha detto la sua sulla VAR e sui motivi per cui non è ancora utilizzata in Europa League. Ecco cosa ha detto: “La VAR in Europa League ancora non è utilizzata perché in molti stadi non c'è la tecnologia, credo che tali lacune saranno colmate. In generale le situazioni incerte non dovrebbero essere oggetto del VAR"

"Penso a domenica scorsa dove ci sono stati tanti interventi correttivi ma questo strumento non può eliminare tutti i dubbi. Cosa aggiunge il VAR? Chi ha fatto l'arbitro sa che avrebbe gradito poter rivedere un fatto tecnico, il VAR ci dà proprio questa chance; lo stesso Concetto Lo Bello tanti anni fa per giustificare un errore disse che non aveva le immagini per rivedere. In generale non credo esista una rivalità tra l'arbitro in campo e l'addetto al VAR”.

QUANDO IL GIOCO SI FA DURO, I VERI MAGIC ALLENATORI INIZIANO A GIOCARE, LA CLASSIFICA GENERALE INIZIA IL 28 SETTEMBRE, SEI ANCORA IN TEMPO PER ISCRIVERTI! >>> SCOPRI DI PIU'

Potresti esserti perso