gazzanet

Coronavirus, il Campidoglio chiude ville e parchi pubblici

Coronavirus: le norme del Campidoglio

Il Comune di Roma ha optato per chiudere le ville e i parchi presenti in città. L'obiettivo è sempre quello di contrastare la diffusione del virus

redazionecittaceleste

ROMA - Un comunicato ufficiale è stato diramato dal Campidoglio. Il Comune di Roma, con lo scopo di incentivare la prevenzione del contagio del Covid-19, ha deciso di chiudere le ville e i parchi pubblici.

Coronavirus: Campidoglio, disposta immediata chiusura di ville e parchi recintati di Roma

Ordinanza della sindaca Raggi finalizzata a contrastare la diffusione del Covid-19. Provvedimento in vigore fino al 25 marzo.

Roma, 13 marzo 2020 – Al fine di contenere l’emergenza sanitaria ed evitare ogni possibile occasione di concentrazione di persone, con ordinanza della sindaca Virginia Raggi è stata disposta l'immediata chiusura di ville, aree giochi e parchi pubblici recintati di Roma.

La misura, valida fino al 25 marzo, è finalizzata a contrastare la diffusione del coronavirus Covid-19.

Sono esclusi dal provvedimento le aree e i parchi non recintati, come Villa Borghese, dove è invece previsto un aumento dei controlli per verificare il rispetto delle disposizioni fissate dal Dpcm dell’11 marzo 2019.

Potresti esserti perso