Corriere dello Sport – Montolivo: “Condannato a smettere”

Riccardo Montolivo rompe il silenzio e racconta, al Corriere dello Sport, la sua versione dei fatti

di redazionecittaceleste

ROMA – Che fine ha fatto Riccardo Montolivo? Il calciatore ha praticamente deciso di appendere gli scarpini al chiodo dopo due stagioni vissute tutt’altro che da protagonista. L’ex capitano del Milan è infatti finito ai margini della gestione Gattuso senza essere mai preso in considerazione. Dopo un lungo silenzio il centrocampista ha raccontato la sua versione ai microfoni del Corriere dello Sport come si evince dalla prima pagina odierna della testata.

“Io, dopo sette anni, isolato, privato della fascia e scavalcato dai primavera. Per amore del club non ho mai parlato. Ho deciso di lasciare un mondo che non mi piace più. Condannato a smettere a 33 anni, ho giocato l’ultima volta a maggio 2018, all’Atleti Azzurri d’Italia, lo stesso stadio in cui avevo esordito sedici anni prima. Due, sette, sette. Due stagioni nell’Atalanta, sette nella Fiorentina e sette nel Milan, anche se l’ultimo anno e mezzo è stato un calvario: messo ai margini”. Le parole di Montolivo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy