gazzanet

Derby – Patric e Caicedo sperano, ma Inzaghi va verso la solita Lazio

Quella che scenderà in campo contro la Roma dovrebbe essere la Lazio dei titolarissimi

redazionecittaceleste

ROMA - La sconfitta contro il Napoli in Coppa Italia ha chiuso un filotto di ben 13 gare vinte consecutivamente da parte della Lazio tra campionato e coppe. I biancocelesti non vogliono però farsi influenzare da ciò, anzi. La striscia in Serie A è ancora aperta. Battere i "cugini" domani significherebbe incrementarla ulteriormente (quota 12) superando proprio il record giallorosso del 2005/06 con Spalletti. Un'occasione che senz'altro Immobile e compagni non vorranno lasciarsi sfuggire. Non sarà il record l'obbiettivo primario di Inzaghi però. I tre punti sarebbero determinanti in primis per la corsa alla Champions League, visto che a quel punto la Roma (attualmente quarta in classifica) si allontanerebbe di altre tre lunghezze.

In secondo luogo poi, perché si continuerebbe a sognare in grande tenendo il passo di Inter e soprattutto Juventus. Chiacchiere a parte però ci sarà un derby molto sentito da giocare. Erano anni che non si disputava una stracittadina ai piani alti in classifica, e soprattutto con la Lazio così avanti. Lo stadio Olimpico sarà pieno domani alle 18:00. Circa 60mila spettatori assisteranno al match. I tifosi biancocelesti hanno risposto presente e come. Manca una manciata di biglietti per esaurire il settore ospiti (Curva Nord e i due Distinti accanto) e la novità di oggi è che i supporters laziali potranno acquistarli fino al fischio d'inizio di domani.

PATRIC E CAICEDO SPERANO, MA SI VA VERSO LA SOLITA LAZIO

Archiviati i discorsi di contorno, poi toccherà al campo parlare. Come scenderà in campo la Lazio? Di certo non ci sono dubbi sulla formazione. Inzaghi sceglierà il suo solito 3-5-2. Rimane ancora aperto qualche ballottaggio sugli interpreti invece. Uno dei dubbi come al solito è sul centrodestra della difesa. Luiz Felipe infatti è insidiato da un Patric rigenerato in questa stagione. L'altro è davanti. Correa è rientrato definitivamente, ma visto che ancora non è al 100%, dietro di lui c'è l'ombra di Caicedo che scalpita. La sensazione però, ballottaggi a parte, è che Inzaghi alla fine opterà per la Lazio dei titolarissimi, quella che nella maggior parte delle 11 vittorie consecutive è scesa in campo dal 1'. Per ulteriori conferme appuntamento ad oggi pomeriggio per la rifinitura in vista del derby.

La probabile formazione:

Potresti esserti perso