• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

ESCLUSIVA – Altro che cessione: Badelj vuole giocarsi le sue chance

ESCLUSIVA – Altro che cessione: Badelj vuole giocarsi le sue chance

Il rientrante Milan Badelj vuole giocarsi le sue carte con la Lazio in questa stagione

di redazionecittaceleste
Mercato Lazio: Milan Badelj

ROMA – La stagione della Lazio è cominciata da due giorni. Giovedì largo ai tamponi per tutto il gruppo squadra (staff e calciatori), mentre ieri è andato in scena il primo allenamento targato 2020/21. Sul campo centrale Inzaghi e i suoi collaboratori in completo nero, hanno guidato Immobile e compagni con un kit fluo, come a dire: “Quest’anno vogliamo ancora brillare”. Tanti gli assenti nella prima sgambata della nuova annata, chi per infortuno, chi perché è rimasto bloccato all’estero come Correa, e chi, invece, all’estero ci rimarrà per un po’ come Proto, il quale si dovrà operare al braccio. Out anche qualche inguistificato ufficialmente, ma dal Lazio Training Center assicurano che non ci siano state positività in seguito ai test molecolari effettuati. Intanto oggi è prevista una doppia seduta compresi i test all’Isokinetic, mentre domani, dopo una possibile seduta di lavoro di mattina (non ancora certa), la Lazio partirà alla volta di Auronzo di Cadore: sarà il tredicesimo anno che la rassegna pre-stagionale biancoceleste inizierà sotto le Tre Cime di Lavaredo.

BADELJ VUOLE GIOCARSI LE SUE CARTE, ALTRO CHE CESSIONE – Eppure qualche volto nuovo nel primo allenamento si è visto. Si tratta di Sofian Kiyine e Milan Badelj. Il ritorno del primo era già considerato da mesi vista la grande annata alla Salernitana. Quello del secondo un po’ meno. Il centrocampista croato prima della ripartenza della Serie A sembrava destinato alla Lokomotiv Mosca, ma la trattativa non è andata a buon fine. Com’è chiaro, la Fiorentina ha deciso di non riscattarlo. Così, ecco il figliol prodigo Badelj che torna in quel di Formello, dove qualcosa è cambiato. Fisicamente sulla cinta muraria è comparsa la scritta “S.S. Lazio 1900” e il cancellone mostra una grande aquila stilizzata di colore blu. Tutto ciò perché, a detta del patron Lotito: “Chi arriva alla Lazio deve capire fin da subito in che realtà si trova”. Anche a livello di risultati però c’è stata una crescita, visto che i biancocelesti in questo 2020/21 saranno protagonisti in Champions League.

Insomma, tante novità che a quanto pare Badelj non vuole lasciarsi sfuggire. A dire il vero il club capitolino non ha mai accantonato l’idea di tentare una plusvalenza col calciatore. Quest’ultimo lo scorso 1 agosto 2018 fu preso a zero. Però, considerando le condizioni precarie di Lucas Leiva, e la mancanza effettiva di un suo vero e proprio vice, sia la Lazio che il classe ’89 cercheranno di far sbocciare quell’amore che non è mai sbocciato del tutto, visto che la stagione 2018/19 fu un flop. La partenza in ritardo con i compagni probabilmente ne intaccò l’assimilazione della tattica di Inzaghi, il quale in stagione lo usò col contagocce da titolare: 23 presenze in Serie A (13 dal 1′) e un gol contro il Genoa. Numeri non da Badelj che il vicecampione del Mondo vuole ribaltare, perché secondo le indiscrezioni raccolte da Cittaceleste.it il calciatore ha grande voglia di giocarsi le sue chance in biancoceleste. Altro che partenza, Badelj si candida come principale vice Leiva.

 

Valerio Marcangeli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy