• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

ESCLUSIVA – Ballotta: “Domani gara equilibrata, ci si gioca tanto. Lotito con tutti contro, ma la perseveranza lo ha ripagato”

ESCLUSIVA – Ballotta: “Domani gara equilibrata, ci si gioca tanto. Lotito con tutti contro, ma la perseveranza lo ha ripagato”

Ballotta in esclusiva per Cittaceleste

di redazionecittaceleste
livelli

Di Giovanni Manco
ROMA – Marco Ballotta, ex portiere della Lazio ma anche dell’Inter, ha parlato ai microfoni di Cittaceleste.

Domani c’è Lazio-Inter, è una gara scudetto?

“È uno scontro diretto, se guardiamo la classifica è chiaro che domani ci sarà una sfida da vertice”.

Che gara sarà?

“Entrambe le squadre amano le ripartenze, quando una prenderà un’iniziativa in più la gara potrebbe diventare bella e movimentata. Sono squadre che aspettano, vero, ma poi sanno anche aggredire e sfruttare gli stimoli che capitano nel corso di una partita. Sarà una gara equilibrata, ma dopo una fase di studio mi aspetto una sfida anche divertente”.

Favorita?

“C’è equilibrio. L’Inter la vedo meglio fisicamente ma la Lazio gioca in casa, quindi c’è equilibrio e la classifica parla chiaro”.

Padelli al posto di Handanovic, è un’assenza pesante?

“Quando mancano campioni come Handanovic è chiaro che si parla di assenze pesanti. Padelli è un portiere di esperienza, un errore può starci, il problema è che non gioca da tre anni. Resta una buon portiere, ma è chiaro che Handanovic sia di un altro livello”.

L’Inter l’hai affrontata ed hai anche militato tra le loro fila. Cosa vuol dire vedersela con i nerazzurri, questo Lazio-Inter è al livello delle grandi sfide del passato?

“Sì, siamo ai livelli delle grandi sfide. In passato ci si giocavano delle finali, questa è una gara di campionato di alto livello ma sarà importantissima in egual misura perché in caso di una vittoria di una o dell’altra può arrivare un segnale importante. Chi vincerà il match lascerà un segno importante”.

Hai vissuto il progetto Lotito fin dagli albori, ti aspettavi che si potesse arrivare a parlare di scudetto?

“È sicuramente il momento più alto, ma anno dopo anno sono cresciuti e migliorati. L’idea è sempre stata quella di migliorarsi puntano su giovani a prezzi bassi, la società con Inzaghi e Tare sta raggiungendo obiettivi importanti. Lotito ha tenuto duro anche quando tutti gli davano contro, la perseveranza gli sta dando ragione”.

Tare pensa al rinnovo di Strakosha, giusto puntarci?

“Potrebbe essere l’anno della consacrazione, sta eliminando alcuni errori di gioventù. Sta crescendo insieme alla squadra e si vedono sempre meno pecche. Credo sia giusto puntare su di lui per i prossimi 10 anni, parliamo di uno dei portieri migliori del nostro campionato”.

>>> LEGGI TUTTE LE ALTRE NOTIZIE SULLA S.S.LAZIO! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy