• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

ESCLUSIVA – Il Sindaco di Casalpusterlengo: “Facciamo riaprire le attività commerciali” – VIDEO

ESCLUSIVA – Il Sindaco di Casalpusterlengo: “Facciamo riaprire le attività commerciali” – VIDEO

Elia Delmiglio: “I cittadini sono stati molto responsabili. La dead line dovrebbe essere l’8 marzo ma aspettiamo ulteriori comunicazioni dal Governo”

di redazionecittaceleste

ROMA – Abbiamo raccolto in esclusiva, grazie al nostro amico Alessandro, una intervista al sindaco di Casalpusterlengo, uno degli 11 comuni compresi nella cosiddetta zona rossa, Elia Delmiglio. Il primo cittadino ci ha rilasciato importanti dichiarazioni in merito all’emergenza Coronavirus: “La cittadinanza sta vivendo questo momento difficile con grande dignità e senso di responsabilità. Non bisogna abbassare la guardia e attenersi alle regole dell’Istituto Superiore della Sanità. Avremo nuovi infermieri che rinforzeranno il personale dell’ospedale di Casalpusterlengo, li ringraziamo perché sono l’orgoglio del nostro Paese. La strategia sui tamponi è cambiata, sono stati fatti tamponi ai conoscenti delle persone positive in un primo momento. Da qualche giorno viene fatto solo a quelle persone che nel triage telefonico hanno i sintomi del Coronavirus covid-19. La dead line speriamo sia l’8 marzo, ma non abbiamo novità in merito. Nel fine settimana sapremo qualcosa in più. I medici e i ricercatori devono fare il loro lavoro, così come anche gli amministratori. I dati ci daranno una risposta nel fine settimana. Sono ottimista, ci aspettiamo di tutto però. Noi come sindaci della zona rossa, abbiamo chiesto attenzione a questo territorio da parte del Governo. Il problema economico non riguarderà solo la zona rossa, ma anche tutto il Paese. Abbiamo richiesto una zona ad economia speciale e agevolazioni fiscali. 500 euro a partita Iva è insufficiente, così come la sospensione delle bollette, ci sembra una presa in giro, visto che dovranno essere pagate un domani. Chiediamo di non essere abbandonati e abbiamo bisogno di riprendere la nostra vita quotidiana. I commercianti e le partite IVA vogliono tornare a lavorare. Chiediamo al Governo di riaprire le attività commerciali con le dovute precauzioni per evitare assembramenti di persone, questo tessuto economico ha bisogno di ripartire”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy