ESCLUSIVA – Raffaele Sergio: “Questo impasse deve terminare, bisogna fare come in Germania”

Ai microfoni di Cittaceleste è intervenuto – in esclusiva – Sergio Raffaele, attuale allenatore di calcio ed ex difensore biancoceleste.

di redazionecittaceleste
Raffaele Sergio

ROMA – Ai microfoni di Cittaceleste è intervenuto – in esclusiva – Sergio Raffaele, attuale allenatore di calcio ed ex difensore biancoceleste. Con lui, che ringraziamo della bella chiacchierata, affrontiamo il tema campionato e tanto altro.

Le recenti dichiarazioni di Spadafora hanno lasciato tutti molto perplessi. Si ha come la sensazione che non si sa chi debba decidere?

E’ una questione di responsabilità. Non sappiamo affrontare un problema così importante per tutta l’economia italiana. Vedere un ministro che scarica tutte le responsabilità sui medici è assurdo. Serve essere previdenti, ma vedo solo un continuo scaricare di responsabilità. Penso comunque positivo, perchè il virus si fa sempre meno aggressivo, anche se siamo governati da persone non all’altezza.

In Germania tra 2 settimane riparte il campionato. Cosa c’è di diverso?

Io credo sia solo una questione di volontà. Bisogna uscire da questa impasse negativa. Il problema di fondo fa riferimento a tutte le conseguenze legali che ne scaturiranno. Il campionato ripartirà, per me, ma solo per una questione legale. Ci saranno tante azioni legali in Europa. Bisognerà portarlo a conclusione in qualche modo. Serve coraggio da parte del Governo, come è successo in Germania.

Il paradosso della riapertura delle palestre e dei centri sportivi, ma non del campionato. Che idea ti sei fatto?

Dobbiamo educarci noi. Il Governo non può controllare niente. Bisogna dare delle disposizioni chiare: convivere con il virus in attesa che venga debellato. Ci serve solo buon senso e responsabilizzare gli italiani. Ormai dobbiamo essere bravi tutti e osservare tutte le direttive. Sono deluso molto dai politici e da chi ci governa perchè mi danno la sensazione di non sapere cosa fare e dove andare.

De Luca sta adottando misure molto rigide in Campania. E’ il modello da seguire?

La gente vuole un punto di riferimento che sia deciso nell’operato. Adesso, De Luca si sta sciogliendo perchè ci sono pochi casi, ma prima è stato molto fermo e rigido, forse proprio per questo la situazione è migliorata. Sono i governatori che devono più potere, i sindaci. Bisogna dare fiducia ai governatori. Sì alle regole, sì alle masherine, sì ai guanti. Ma questo impasse deve finire, e alla svelata perchè la gente non ha più i soldi. La macchina deve ripartire. La gente non ha più fiducia nel politico e nei politici.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy