• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

ESCLUSIVA, Simone Pepe: “Ho fatto i complimenti a Inzaghi. La svolta? Le mosse fatte a centrocampo”

ESCLUSIVA, Simone Pepe: “Ho fatto i complimenti a Inzaghi. La svolta? Le mosse fatte a centrocampo”

Tutto pronto a Riyad per la Supercoppa Italiana tra Juventus e Lazio. Fischio d’inizio alle ore 17.45 italiane. In attesa di un risultato, tutt’altro che scontato, che arriverà dal campo, ne parliamo con Simone Pepe, ex centrocampista bianconero e oggi procuratore sportivo.

di redazionecittaceleste

Di Ramona Marconi

ROMA – Tutto pronto a Riyad per la Supercoppa Italiana tra Juventus e Lazio. Fischio d’inizio alle ore 17.45 italiane. In attesa di un risultato, tutt’altro che scontato, che arriverà dal campo, ne parliamo con Simone Pepe, ex centrocampista bianconero e oggi procuratore sportivo.

Che partita ti aspetti?

Vedendo gli storici tra le due compagini, la Juventus ha sempre sofferto la Lazio. Non sarà una partita facile per i bianconeri. La Lazio è una squadra davvero in salute e in grandissima forma.

E che Juventus ti aspetti a due settimane dalla sconfitta dell’Olimpico?

I bianconeri hanno sempre il senso di rivalsa, immaginiamoci dopo una sconfitta. Sanno bene l’importanza della partita ed entreranno in campo con la massima concentrazione e aggressività. Non riesco a dare percentuali: credo che, alla fine, saranno gli episodi a fare la differenza.

Questa Juventus ti convince?

In Italia c’è questa mentalità sbagliata di dover sempre criticare. Non si dà neanche il tempo ad un allenatore di esprimersi che lo si critica, vedi Sarri. Per quanto se ne dica, parlano i fatti e i numeri, e i numeri dicono che la Juventus è prima in classifica. Non è mai stata calcio spettacolo, ma ha sempre vinto molto.

Di nuovo contro la Lazio…

La Lazio sta facendo delle cose incredibili. E’ una squadra che mi piace moltissimo, ho avuto anche modo di fare i complimenti a Inzaghi per lo splendido lavoro fatto. E’ riuscito a mettere tutti i suoi giocatori di qualità in mezzo al campo, vedi Milinkovic, Luis Alberto, Leiva e Correa e a farli convivere. Per dirvi, anche Inzaghi 2 mesi fa era da buttare e oggi è un fenomeno. Occorre trovare equilibrio. Inzaghi era bravo anche due mesi fa.

Due uomini chiave: uno per parte…

Ti dico Correa e Dybala. Il laziale è un giocatore straordinario. Ha delle qualità tecniche impressionanti, insieme a Leiva, per me, si sono ritagliati il ruolo di giocatori fondamentali nello scacchiere di Inzaghi. Dybala, invece, è tornato in condizione straripante. Ma anche Ronaldo sta tornando il marziano che conoscevamo…

Per lo scudetto?

Attenzione alla Lazio perchè non ha competizioni europee e questo può rappresentare un buon vantaggio sui bianconeri e sull’Inter che, invece, hanno rispettivamente la Champions e l’Europa League, quindi un bel dispendio di energie. Poi mi aspetto che il Napoli risalga: non è questa la posizione che gli compete.

Adesso cosa fa Simone Pepe?

Faccio il procuratore sportivo e mi piace moltissimo e qualche ospitata nei panni di opinionista: da Tiki Taka a Sky.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy