• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Ex Lazio, Hoedt: “Ho fatto un errore a lasciare l’Italia”

Ex Lazio, Hoedt: “Ho fatto un errore a lasciare l’Italia”

Ecco le parole dell’ex difensore della Lazio, Wesley Hoedt

di redazionecittaceleste

ROMA – Tra i giocatori che la Lazio ha saputo piazzare bene sul mercato andando a fare un’importante plusvalenza vi è senz’altro Wesley Hoedt.

Arrivato in biancoceleste a parametro zero nell’estate del 2015 dall’AZ Alkmaar, due anni dopo il centrale olandese è stato venduto al Southampton per ben 16 milioni di euro. Ottimo affare per la Lazio, un po’ meno per Hoedt. Quest’ultimo infatti dopo la prima stagione in cui ha accumulato 32 presenze, in quella successiva con l’arrivo in panchina di Ralph Hasenhüttl non ha praticamente più giocato. Per questo motivo in estate è stato ceduto in presito in Svizzera all’Anversa. Intervistato da Sportwitness.co.uk l’ex Lazio ha parlato così della sua scelta di lasciare l’Italia: “Ho fatto un errore. Avevo un contratto quinquennale (con la Lazio, ndr). Dopo due anni, hanno voluto estenderlo per altri cinque, con condizioni migliori. La cultura calcistica italiana era molto buona, ma mi stavano offrendo (Il Suothampton, ndr) un contratto che non potevo rifiutare. Sfortunatamente, il club ha avuto due cattive stagioni e le cose non sono andate come pensavo”.

E continua: “Sono ancora sotto contratto, quindi non voglio dire niente di male ma, sin dall’inizio, Hasenhüttl mi ha detto che non avrei giocato. Gli ho chiesto molte volte perché, ma non ho mai avuto una risposta. In questa stagione, sono stato il migliore in quasi tutti i test. Mi ha detto che voleva darmi una seconda possibilità, ma non me ne è mai stata data una. Mi sono allenato duramente per sei settimane, ma niente. Dopo un discorso, ho deciso di dimostrare il mio valore altrove. Ho cercato di farmi cedere, ma chi può pagare i salari della Premier League? Sono ad Anversa e spetta a me mostrare cosa posso fare. È un club molto ambizioso e puoi vederlo in squadra. Ecco perché ho scelto di venire qui. Non sono più così giovane, ma ho comunque 25 anni e già molta esperienza. Qui, devo fare la differenza. Devo giocare almeno 35 partite e aiutare la squadra a finire il campionato più in alto possibile”.QUANDO IL GIOCO SI FA DURO, I VERI MAGIC ALLENATORI INIZIANO A GIOCARE, LA CLASSIFICA GENERALE INIZIA IL 28 SETTEMBRE, SEI ANCORA IN TEMPO PER ISCRIVERTI! >>> SCOPRI DI PIU’



0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy