Giorgio Sandri: “Oggi piove come 12 anni fa. Grazie a tutti i tifosi d’Italia”

Ecco le parole del padre di Gabriele Sandri, Giorgio, nell’anniversario della scomparsa del tifoso biancoceleste

di redazionecittaceleste

ROMA – Era l’11 novembre del 2007 e il giovane Gabriele Sandri, tifoso biancoceleste in viaggio per andare a vedere la sua Lazio perdeva la vita all’autogrill di Badia al Pino per un colpo di troppo sparato da una forza dell’ordine, tale Luigi Spaccarotella.

Da quel giorno l’11 novembre ha assunto un significato di immensa tristezza in tutto il mondo del calcio italiano, e ancora oggi Gabriele viene onorato da tutti i tifosi. A tal proposito ecco come si è espresso oggi su Elle Radio il padre Giorgio: “Ringrazio tutti i tifosi d’Italia, da nord a sud, perché sono sempre stati presenti nel ricordare Gabriele in questa data della tragedia che ha colpito la mia famiglia. I ragazzi delle curve sono come miei figli, mi hanno sempre fatto sentire la loro vicinanza e mi hanno aiutato ad andare avanti. Oggi piove come 12 anni fa, evidentemente c’è qualcosa che Gabriele ci vuole dire. Per me questa giornata è sempre difficile da vivere, nonostante siano passati 12 anni è come fosse ieri, ma si va avanti. Ci tengo a ringraziare chi ci è stato vicino”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy