Inzaghi, ti basta un pari per eguagliare ancora Eriksson

17 partite utili consecutive arrivarono soltanto nel 1998/99

di redazionecittaceleste

ROMA – Basta un pareggio con il Verona per eguagliare il record di Eriksson: 17 partite utili nel 1998-99. Ma non basterebbe battere i veneti per raggiungere il primato di vittorie consecutive in casa: perché finora sono 7, per Inzaghi, ma la Lazio dell’ungherese Jozsef Violak ne infilò 9 nel campionato 1936-37, da un 3-0 al Milan a un 2-1 al Genova (con la «v», sotto il fascismo). E a 9 arrivò anche Mario Sperone nel 1949-50, da un 1-0 alla Pro Patria a un 5-0 al Palermo. Se poi si allarga il discorso a cavallo di due campionati, il primato biancoceleste diventa di 10 successi consecutivi: perché a quei 9 di Violak va aggiunto l’ultimo della stagione precedente, un 1-0 alla Fiorentina, quand’era subentrato da due settimane all’austriaco Walter Alt; e a 10 arrivò anche Maestrelli nel 1974, da un 4-0 al Bologna (27 gennaio) a un 3-0 alla Samp (20 ottobre), 8 nel campionato dello scudetto e 2 in quello successivo.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy