notizie

Inzaghi vuole Yazici e Szoboszlai al posto di Milinkovic

Mercato Lazio, idea Miskovic per il dopo Milinkovic

Il tecnico vorrebbe due acquisti per sostituire il serbo a centrocampo

redazionecittaceleste

ROMA -  «La Champions League resta l’obiettivo della Lazio» lo dice convinto capitan Lulic, che non ha nessun dubbio nemmeno sul valore della squadra: «Non siamo da ottavo posto». Già, ma a patto che il gruppo resti questo: «Speriamo che tutti rimangano». O che in caso di cessioni eccellenti venga migliorata: «Ci serve una rosa larga e lunga per giocarcela con le altre». Tradotto, quando partirà Milinkovic bisognerà immediatamente intervenire sul mercato.

Una promessa che il presidente Lotito ha fatto dal palco ai tifosi durante la presentazione: «Garantisco maggiori investimenti e il potenziamento della squadra, cosa già avvenuta e che avverrà sempre». Sul serbo ci sono da registrare sempre i soliti movimenti. Sergej è sereno perché sa bene che prima o poi andrà via. E’ una questione di tempo. Bisogna saper aspettare. I tifosi gli chiedono se è già del Manchester, lui ride e dice che non c’è nulla di vero. Per adesso, aggiungiamo noi.

QUESTIONE MILINKOVIC

Che lo United lo voglia è noto da più di un anno. Il presidente Lotito non ha fretta perché sa di avere il coltello dalla parte del manico. E per meno di 90 milioni non si siede nemmeno a parlare «anche perché la Lazio non deve vendere per comprare». Insomma la fantomatica offerta da 80 milioni dello United sarebbe già stata declinata. C’è il classico effetto domino che sta per scatenarsi e che coinvolgerà anche il serbo. La pedina che innescherà il tutto è Pogba. Insomma bisognerà solo attendere. Di sicuro resterà fino alla fine di questa prima parte di ritiro. In campo Inzaghi lo schiera sempre con i titolari, lo considera ancora un giocatore biancoceleste. Stupendo il gol che segna in partitella. «Bravo Sergio» gli urla in continuazione il mister che a fine allenamento ha fatto un discorso a Badelj perché lo ha visto poco motivato. Il ds Tare non si perde un movimento seduto sulla tribunetta. Scrive in continuazione messaggi e telefona. «Il mercato si riaprirà solo se dovesse partire Milinkovic» aveva fatto capire. Il mercato freme, ‪il 2 settembre‬ è lontano e bisogna farsi trovare pronti. Anche qui poche sorprese perché il sostituto del serbo è stato già scelto: Yusuf Yazici. L’offerta del Lille è stata rifiutata e la Lazio è ancora in pole. Ci vorranno circa 15 milioni per strapparlo al Trabzonspor. Inzaghi, in realtà, spera che di rinforzi ne arrivino due. L’altro potrebbe essere Szoboszlai del Salisburgo (accordo trovato con il giocatore, ma non con il club).

FESTA E MAGLIA NUOVA

Bagno di folla ieri sera per la presentazione della squadra nella piazza principale del paese. Il più applaudito, nemmeno a dirlo, è stato proprio Milinkovic insieme a Immobile. Un abbraccio collettivo per il serbo che sapeva più di un saluto doloroso. Presente anche Olympia e la coppa Italia, «Speriamo di tornare anche la prossima estate con un altro trofeo», l’auspicio di capitan Lulic. E’ stata anche l’occasione per svelare la seconda maglia: bianca con due strisce verticali una celeste e una blu sul lato sinistro. Oggi in programma la quarta amichevole, a sfidare la Lazio sarà la Virtus Entella.

Cittaceleste.it

Potresti esserti perso