gazzanet

L’Atalanta risponde alla Lazio: “Diritto di critica tecnica legittimo”

Atalanta

Dopo il comunicato della Lazio sulle dichiarazioni di Gasperini al termine della gara sui calci di rigore assegnati alla Lazio, arriva la risposta della società di Bergamo

redazionecittaceleste

ROMA - Dopo la sfida di ieri tra Lazio e Atalanta, il tecnico della Dea Gian Piero Gasperini ha messo in discussione l'operato dell'arbitro Rocchi, il quale ha concesso due calci di rigore alla Lazio, per due falli netti su Immobile. L'allenatore torinese non ci sta e nel post gara si lascia andare a dei commenti sia sull'operato del direttore di gara, sia sul comportamento di Immobile. La Lazio ha preso posizione attraverso un comunicato ufficiale per difendere il suo calciatore. L'Atalanta ha risposto al comunicato della società capitolina. Ecco la nota ufficiale della Dea: ""In riferimento al comunicato stampa della S.S. Lazio, a sostegno del nostro allenatore Gian Piero Gasperini, rimaniamo stupiti dai commenti espressi nei confronti di un nostro tesserato e come Atalanta B.C. riteniamo doveroso intervenire e puntualizzare che il diritto di critica tecnica è legittimo.

Al tempo stesso è doveroso che, in conferenza stampa e nelle interviste post gara, i nostri tesserati esprimano liberamente e legittimamente il proprio pensiero che è, lo ribadiamo, un diritto di commentare, tecnicamente, episodi sui quali è stato chiesto un parere. Non ci sono tesi fantasiose né strampalate, solo il diritto di commentare"