Lazio, Borghi: “Terzo posto conquistato e meritato con carattere”

Sul proprio canale Youtube, il telecronista di DAZN, Stefano Borghi, ha analizzato l’ultima giornata di campionato e ha avuto modo di parlare della Lazio

di redazionecittaceleste

ROMA – Sul proprio canale Youtube, il telecronista di DAZN, Stefano Borghi, ha analizzato l’ultima giornata di campionato e ha avuto modo di parlare della Lazio. Ecco le sue parole: “La Lazio ha vinto in casa del Sassuolo una partita che – ancora una volta – ha sprizzato qualità da tutti i pori. È stata una vittoria voluta, è stata una vittoria lavorata… Il quinto successo di fila per i biancocelesti, che logicamente si godono il momento, si godono il secondo miglior attacco del campionato, si godono il cannoniere: Ciro Immobile, già a quota 20 reti fra club e Nazionale in questa stagione e già superato il bottino intero della stagione passata. Si godono il miglior assist man, Luis Alberto, che forse è il giocatore più bello in questo momento del campionato. Entra in tutte le azioni della Lazio, le modella con la sua abilità di artigiano sopraffino, dà l’assist a Caicedo per il gol del 2-1 a tempo scaduto. E anche lì, il carattere della Lazio: quanti punti fatti nei secondi tempi, quante vittorie, quanti risultati positivi conquistati nella seconda parte di partita”.

Su Luis Alberto:”Parlando ancora di Luis Alberto: l’assist a Caicedo è il nono del suo campionato, ma andate a guardare anche il tocco di esterno con cui inizia l’azione del primo gol – poi rifinita da un Correa in costante crescita -, uno schiaffo di esterno. Anzi, più che uno schiaffo… un buffetto, quasi una carezza… come a dire: tac, andiamo! Con tempi perfetti, con distanze perfette, con un calcio perfetto”.

Sulla posizione in classifica: “La Lazio con questi numeri può pensare non solo di avere delle opportunità, ma di avere quasi dei doveri. Perché quando è una squadra del genere, allora ti ritrovi meritatamente al terzo posto. E come ha detto Simone Inzaghi dopo la partita: «Non si deve guardare indietro, si deve guardare avanti». La Lazio ha le qualità per fare un campionato guardando sempre avanti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy