Lazio, una difesa granitica ha spinto in alto i biancocelesti

E’ soprattutto il gran lavoro del reparto arretrato che ha portato la Lazio fino a lottare per lo scudetto con la Juventus e con i nerazzurri

di redazionecittaceleste

Notizie Lazio

ROMA – E’ soprattutto il gran lavoro del reparto arretrato che ha portato la Lazio fino a lottare per lo scudetto con la Juventus e con i nerazzurri. E’ la miglior difesa del campionato quella dei biancocelesti, con soli 20 gol subiti. Un anno fa, in questo periodo, il passivo era di 27 e due anni fa di 31. E non era compito facile in questa stagione, visto che Inzaghi ha deciso di optare per il modulo fantasia come undici tipo sin dall’inizio della stagione. La staffetta sul centrodestra continua ad esserci ma Luiz Felipe, Bastos e Patric si sono sempre resi utili, garantendo buone prestazioni. E’ ancora un oggetto misterioso Vavro mentre per Acerbi e Radu sono finiti gli aggettivi. Quest’ultimo in estate era finito al margine del progetto e ora ne è di nuovo colonna portante. Due gare ancora e saranno 300 in Serie A con la Lazio. Favalli rimane nel mirino a 401 totali, con il romeno che insegue a 370.

>>> LEGGI TUTTE LE ALTRE NOTIZIE SULLA S.S.LAZIO! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy