L’avversario – Cluj, i ferrovieri che dettano legge in Romania

Il Cluj sarà il prossimo avversario europeo della Lazio

di redazionecittaceleste

Di Giovanni Manco

ROMA – Si torna in Europa, e la Lazio non vuole sbagliare. Il passo falso di Ferrara mette in capo ai biancocelesti l’onere di dover ben figurare sul palcoscenico europeo: vincere significherebbe scrollarsi di dosso le paure post Spal e mettere su binari favorevoli il discorso del girone. Sulla strada di Inzaghi ed i suoi, ci sono rumeni del Cluj. Andiamoli a conoscere.

Non è nella cultura del Cluj lasciare le cose al caso, il lavoro e la dedizione sono componenti molto importanti. D’altronde è la loro matrice culturale a conferire loro questo modo d’essere: il nome originario del club era – prima di mutare tra le varie fusioni subite – Kolozsvári Vasutas Sport Club, ovvero Club Sportivo dei Ferrovieri di Kolozsvár. Ferrovieri, lavoratori.

La dedizione al lavoro ha dato i suoi frutti ed ha trovato alienazione nei seguenti risultati: 5 campionati rumeni; 4 Coppe di Romania; 3 Supercoppe di Romania. Non solo: 5 partecipazioni in Europa League; 4 in Champions League – memorabile la vittoria 2 a 1 sul campo della Roma nella stagione 2008/2009 – ed 1 alla vecchia Coppa Intertoto.

Il Cluj Oggi

Oggi la squadra è ben allenata da Dan Petrescu – vecchia conoscenza della Serie A per aver militato nel Foggia – e detta legge in Romania. Organizzazione difensiva ed un discreto gioco offensivo che la rendono ad oggi il miglior attacco del torneo con 25 gol in 9 partite, torneo che stanno sapientemente conducendo con 20 punti. Il Cluj sta bene fisicamente, essendo nel pieno del suo campionato, ed il risultato dell’ultimo turno lo conferma: un roboante 5-0 contro il Voluntari di Cristiano Bergodi.

Giocatori chiave

Chi bisogna temere? Sicuramente l’attacco in generale, il gioco corale è discreto e può mettere in difficoltà una Lazio lenta e compassata come quella del secondo tempo del Paolo Mazza. Per quel che concerne i singoli, sicuramente Alexandre Paun capocannoniere della squadra. Ma non solo: il francese Omrani è una punta da non sottovalutare; l’esperienza di Culio – che fu caro alla Roma – e Lacina Traoré sono un un altro fattore. Nel frattempo, per tutti i fanta-allenatori lettori di Cittaceleste.it, è pronta un’esperienza pazzesca… con in palio un montepremi complessivo da 250mila euro e… un JAGUAR F-PACE! >>> SCOPRI DI PIU’

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy