Lazio, fascia sinistra sguarnita: Fares deve ritrovare la forma

Quasi sicuramente domani avrà un’altra opportunità, ma da lui ci si aspettava un’altro adattamento. Andranno fatte valutazioni sul mercato di gennaio

di redazionecittaceleste
Notizie Lazio: Mohamed Fares

ROMA – Dopo la festa Champions, si raccolgono i coriandoli a Formello. Domani non si poteva incontrare peggior avversario: il Verona ha la difesa meno battuta del campionato ed è a un solo punto dalla Lazio. Inzaghi non può permettersi in questa sfida un turnover ampio, ma deve evitare qualunque rischio. Il discorso riguarda anche le fasce, dove manca ancora il capitano: Lulic è volato in Germania per il terzo intervento di pulizia della caviglia, c’è di nuovo ottimismo, ma non se ne riparlerà comunque prima di gennaio. Per far rifiatare uno fra Marusic e Lazzari, deve dunque ritornare Fares dal primo minuto. E’, insieme a Muriqi ed Escalante, un altro acquisto che non ha ancora convinto. Era già nel nostro campionato, dall’ex Spal ci si aspettava un diverso adattamento, ma sta giocando senza preparazione e dopo un doppio intervento al ginocchio. Voluto da Inzaghi ad ogni costo, il franco-algerino però può e deve rappresentare ancora un valore aggiunto. Talvolta si sente inibito da Acerbi, quando gioca sulla sua fascia di competenza, ma non può bastare a spiegare la sua timidezza. A gennaio (sono entrati 47 milioni col passaggio europeo agli ottavi) verranno fatte comunque valutazioni sul mercato su quell’esterno e in difesa. Intanto Lotito pensa a racimolare altri soldi in cassa. Lavora sempre sul main sponsor negli Emirati (fondamentali pure per la pazza idea legata all’acquisto della Tayaranjet) e sigla l’accordo con Konami, uno dei colossi mondiali dei giochi eFootball PES. E intanto, parlando del mercato della Lazio, arrivano grosse indiscrezioni: >>> “9 trattative possibili a gennaio!”<<<

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy