Lazio, Garlaschelli: “Il terzo posto dev’essere un punto di partenza”

L’ex Lazio, Renzo Garlaschelli, ha analizzato la prima parte del campionato dei biancocelesti e il terzo posto raggiunto nell’ultima giornata

di redazionecittaceleste

ROMA – L’ex Lazio, Renzo Garlaschelli, ha analizzato la prima parte del campionato dei biancocelesti e il terzo posto raggiunto nell’ultima giornata. Ecco il suo intervento a Lazio Style Channel: “Il terzo posto deve essere un punto di partenza per la Lazio, un nuovo inizio”

Poi ha aggiunto: “La squadra è simile a quella di due anni fa, segna con una continuità impressionante e gioca bene. C’è un Correa in più e il solito Immobile, sempre presente in zona gol. Ciro non è una sorpresa, lo scorso anno ha avuto anche molta sfortuna. Immobile fa movimenti unici, sin dai tempi del Torino”

Su Correa: “Lui e la squadrasi esaltano a vicenda. Il Tucu nasce come trequartista, a Roma ha imparato a giocare da punta. Sta crescendo molto, ha qualità importanti, finalmente sta trovando la via del gol con continuità. Salta l’uomo con facilità e può giocare ovunque”.

Sulla difesa: “Il rendimento difensivo è buono, e migliorerà quando Leiva tornerà sui suoi livelli. Serve però maggiore attenzione a livello individuale”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy