• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Lazio, il futuro si decide in un mese

Lazio, il futuro si decide in un mese

Quattro partite significative in campionato: due in trasferta (domenica a Reggio Emilia con il Sassuolo e il 16 dicembre a Cagliari) e in mezzo due consecutive in casa, contro Udinese e Juve, prossimo avversario anche in Supercoppa

di redazionecittaceleste

ROMA – La Lazio è pronta a tuffarsi in un mese che dirà molto sulla sua stagione e lo fa con l’organico intero – o quasi – a disposizione di Inzaghi. Già ieri erano rientrati i nazionali con l’eccezione di Vavro, impegnato in serata con la Slovacchia, e oggi i biancocelesti saranno tutti in campo a parte il difensore centrale e Marusic.

Ecco invece Radu, l’altro infortunato recente, che ha messo alle spalle ogni problema. Nei prossimi trenta giorni o poco più, da qui al 22 dicembre, la Lazio è attesa da una serie di impegni decisivi. Oltre alle ultime due gare di Europa League con Cluj e Rennes, che serviranno quasi sicuramente a certificare la prematura eliminazione dalla coppa, ci saranno quattro partite significative in campionato: due in trasferta (domenica a Reggio Emilia con il Sassuolo e il 16 dicembre a Cagliari) e in mezzo due consecutive in casa, contro Udinese e Juve. Proprio i campioni d’Italia saranno gli avversari della Lazio nella sfida che assegnerà la Supercoppa italiana tre giorni prima di Natale, un appuntamento al quale Inzaghi tiene tantissimo. In un percorso così complesso e intenso, Simone deve gestire le forze e anche i cartellini. Significativa la situazione di Acerbi, giocatore determinante, il quale ha già ricevuto quattro ammonizioni ed è diffidato: non ci sarebbe da stupirsi se domenica dovesse arrivare alla squalifica. In questo modo salterebbe l’Udinese e affronterebbe serenamente i prossimi impegni, quelli più complicati, e soprattutto la Juve.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy