Lazio, Immobile bomber solo: stavolta è inutile il brindisi d’inizio anno

Dal 2014 ha messo a segno 11 gol all’esordio. E in trasferta si conferma un cecchino vero

di redazionecittaceleste

ROMA – Cin cin dal dischetto. Anno nuovo, bomber vecchio. Immobile inaugura col gol anche il 2021. Aveva già bagnato così tutte le ultime sei gare d’esordio in un anno solare di campionato. Dal 2014, sono 11 i centri messi a segno. Non ci sono più parole né numeri per Ciro. Che sale a quota 15 dopo aver timbrato il tabellino in ogni trasferta di questa stagione in corso. Dopo Cagliari, Torino, Crotone, Dortmund, La Spezia, Benevento e Milano, ecco la rete di Marassi per non interrompere il ruolino. D’altronde gli ha sempre portato fortuna questo stadio, è quello in cui Immobile ha trovato più reti fuori casa nel massimo campionato. Dieci come quelle contro il Grifone. Solo contro la Sampdoria (12) il bottino è più proficuo. Oltretutto col Genoa la Scarpa d’oro si rifà subito pure del rigore sbagliato il 23 dicembre a San Siro, con Donnarumma che aveva stoppato un altro cammino trionfale dell’attaccante lungo 10 realizzazioni di seguito. Questo è il 55esimo penalty trasformato. Peccato non abbia riportato la Lazio al successo, ma non è certo colpa di Ciro. Anche se pure il bomber partenopeo si divora due volte il raddoppio. Prima fa uno stop divino su un lancio millimetrico di Milinkovic da centrocampo, poi però colpisce la palla d’esterno e manca il bersaglio. Ha la chance di riscattarsi nel secondo tempo sugli sviluppi di un calcio d’angolo: si ritrova la sfera sui piedi a tu per tu con Perin, ma è troppo defilato e spara alto.

GENNAIO
E’ questa la delizia e la croce della Lazio. Se non segna Immobile, è difficile portare a Roma il risultato. E a volte non basta nemmeno il solo Ciro. Lui i gol li fa e li promette anche per il futuro. Anzi, c’è da riprendere il pallottoliere se si guarda al passato. Dal suo sbarco a Formello, Immobile ha collezionato addirittura 14 centri nel mese di gennaio, almeno tre in più di qualsiasi altro. Sono avvertiti Ibra, Lukaku e Cristiano Ronaldo. Ciro non s’accontenta della Scarpa d’oro, ha ancora più fame e vuole mettersi in mostra per l’Europeo. Il prossimo gol sarà il 151esimo, con la maglia biancoceleste ha raggiunto quota 140 all’inseguimento di Piola in cima alla classifica dei bomber d’ogni tempo. E intanto, parlando del mercato della Lazio, arrivano grosse indiscrezioni: >>> “9 trattative possibili a gennaio!”<<<

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy